Autotrasportatore assalito dalla banda dei Tir: incappucciato, rapito e rapinato

CEGLIE MESSAPICA - Lo hanno aggredito, incappucciato, rapito e rapinato. La banda dei Tir stavolta era armata sino ai denti: pistole e mitragliatrice. Nel mirino del gruppo malavitoso è finito un camionista di Ceglie Messapica, vittima di un aggressione alle porte di Barletta. Un vero e proprio agguato, quello tesogli di primo mattino da tre banditi armati di due pistole e di una mitragliatrice. L’autotrasportatore - 33 anni, dipendente della ditta “Cavallo Autotrasporti” di Ceglie Messapica - per oltre un'ora è stato tenuto anche in ostaggio.

Rapina in villa a San Michele

CEGLIE MESSAPICA - Lo hanno aggredito, incappucciato, rapito e rapinato. La banda dei Tir stavolta era armata sino ai denti: pistole e mitragliatrice. Nel mirino del gruppo malavitoso è finito un camionista di Ceglie Messapica, vittima di un aggressione alle porte di Barletta.    Un vero e proprio agguato, quello tesogli di primo mattino da tre banditi armati di due pistole e di una mitragliatrice. L’autotrasportatore - 33 anni, dipendente della ditta “Cavallo Autotrasporti” di Ceglie Messapica -  per oltre un'ora è stato tenuto anche in ostaggio.

L’assalto armato è accaduto mentre percorreva la circonvallazione di Foggia, in direzione Bari. L'uomo era a bordo di un camion Mercedes quando è stato fermato da un fuoristrada scuro con a bordo tre individui con il volto coperto da passamontagna e armati. La vittima, una volta fermata, è stata scaraventata fuori dall'abitacolo del veicolo, tramortita, incappucciata e fatta salire a bordo del fuoristrada condotto da uno dei rapinatori.

Momenti di terrore, quelli vissuti dallo sfortunato camionista, rilasciato verso le 8.30 lungo la complanare della statale 16/bis, tra via Vecchia Minervino e Via Canosa, in territorio di Barletta, lì dove è stato anche abbandonato il Tir, una volta privato dell'intero carico, consistente in 33 pedane di salumi ed altri generi alimentari. Soccorso poco dopo da alcuni automobilisti di passaggio, l’autotrasportatore, visibilmente sotto shock, è stato affidato alle cure dei sanitari del Servizio 118. Per tutta la giornata le pattuglie della polizia e dei carabinieri hanno setacciato la zona, dando la caccia ai banditi. Ricerche, controlli, e posti di blocco che al momento non hanno reso l’esito sperato.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Omicidio Carvone: nuovi arresti per una sparatoria

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Bollo auto non pagato: condono per importi fino a 1000 euro

  • Schiva una coltellata e costringe il bandito a mollare il bottino

  • Minacce e fucilata tra i bambini prima dell'agguato mortale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento