Avviata rivendita di prodotti oleari senza notifica dell’Autorità sanitaria

Il direttore del Servizio igiene alimenti e Nutrizione dell’Asl di Brindisi, ha disposto la chiusura della rivendita

CEGLIE MESSAPICA - Il direttore del Servizio igiene alimenti e Nutrizione dell’Asl di Brindisi, ha disposto la chiusura della rivendita di prodotti oleari con annesso deposito, attivata senza la notifica dell’Autorità Sanitaria, con sede in Ceglie Messapica.

Il provvedimento è stato adottato a seguito di un precedente controllo svolto dai carabinieri del Nas di Taranto, durante il quale è stato accertato che i locali erano sprovvisti di notifica dell’Autorità sanitaria. Nella circostanza è stata applicata la norma contemplata dall’articolo 6 del Decreto legislativo 193/2007. Il valore della struttura ammonta a circa 250mila euro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Sport

    Happy Casa Brindisi, controlli antidoping sino a notte fonda prima della partita

  • Cronaca

    Aree demaniali diventate discariche abusive: sequestri e denunce

  • Cronaca

    Due incendi in poche ore: danni ad auto di disoccupato e di pensionato

  • Cronaca

    Truffa e firma falsa per incassare 16mila euro: condannato avvocato civilista

I più letti della settimana

  • Terremoto al largo della costa tra Ostuni e Brindisi

  • Incidente stradale sulla Ostuni-Ceglie: famiglia in ospedale

  • Venditore ambulante aggredito dal branco: una donna lo difende

  • Rapinatori armati in azione nell'ufficio postale: impiegato colto da malore

  • Calciatore del Futsal sferra pugno all'arbitro: arrivano polizia e carabinieri

  • Rapina al Grande Albergo Internazionale: portiere imbavagliato da due banditi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento