Avviata rivendita di prodotti oleari senza notifica dell’Autorità sanitaria

Il direttore del Servizio igiene alimenti e Nutrizione dell’Asl di Brindisi, ha disposto la chiusura della rivendita

CEGLIE MESSAPICA - Il direttore del Servizio igiene alimenti e Nutrizione dell’Asl di Brindisi, ha disposto la chiusura della rivendita di prodotti oleari con annesso deposito, attivata senza la notifica dell’Autorità Sanitaria, con sede in Ceglie Messapica.

Il provvedimento è stato adottato a seguito di un precedente controllo svolto dai carabinieri del Nas di Taranto, durante il quale è stato accertato che i locali erano sprovvisti di notifica dell’Autorità sanitaria. Nella circostanza è stata applicata la norma contemplata dall’articolo 6 del Decreto legislativo 193/2007. Il valore della struttura ammonta a circa 250mila euro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Incendio nella notte: distrutta casetta in legno e danneggiato pub

  • Cronaca

    Distributore automatico con sex toys: multa da 16mila euro a un esercente

  • Incidenti stradali

    Incidente stradale nel centro abitato: donna in ospedale

  • Attualità

    Corso Garibaldi in versione estiva: chiuso al traffico dalle 18 alle 24

I più letti della settimana

  • Auto contro moto sulla panoramica: morto un imprenditore

  • Tamponamento a catena sulla superstrada: un'auto si ribalta

  • Scu, il nuovo pentito: “La mia latitanza tra Fasano e Porto Cesareo”

  • "Dopo l'incidente torno alla mia vita: grazie a medici e infermieri del Perrino"

  • Brindisi già capitale: Forza Italia ci riprova, depositata proposta di legge

  • Cipolle di cocaina, coppia brindisina finisce sotto indagine

Torna su
BrindisiReport è in caricamento