Avviata rivendita di prodotti oleari senza notifica dell’Autorità sanitaria

Il direttore del Servizio igiene alimenti e Nutrizione dell’Asl di Brindisi, ha disposto la chiusura della rivendita

CEGLIE MESSAPICA - Il direttore del Servizio igiene alimenti e Nutrizione dell’Asl di Brindisi, ha disposto la chiusura della rivendita di prodotti oleari con annesso deposito, attivata senza la notifica dell’Autorità Sanitaria, con sede in Ceglie Messapica.

Il provvedimento è stato adottato a seguito di un precedente controllo svolto dai carabinieri del Nas di Taranto, durante il quale è stato accertato che i locali erano sprovvisti di notifica dell’Autorità sanitaria. Nella circostanza è stata applicata la norma contemplata dall’articolo 6 del Decreto legislativo 193/2007. Il valore della struttura ammonta a circa 250mila euro.

Potrebbe interessarti

  • Stp: rinnovate tutte le corse per le marine della provincia

  • Farmaci generici e farmaci di marca: sono uguali?

  • Come organizzare una cena a buffet a casa

  • Anguria, antiossidante: proprietà, benefici e controindicazioni

I più letti della settimana

  • Vessata per 18 anni dal marito e dalla suocera: l'incubo di una donna

  • Tir si ribalta, poi tamponamento a catena: doppio incidente sulla statale

  • Frattura il naso e lo zigomo alla fidanzata, soccorsa da automobilista

  • Tamponamento sulla superstrada: tre feriti, anche una bambina. Auto distrutte

  • Arriva l'ondata di caldo: ci salverà in parte il maestrale

  • Chiuso sulla costa ristorante avviato senza autorizzazione comunale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento