Azzurra, dimissioni posticipate

BRINDISI – Le dimissioni previste per oggi di Azzurra Camarda, così come ipotizzato qualche giorno fa dai medici, non sono arrivate. La ragazza ricoverata dal 19 maggio scorso, dopo l’attentato alla “Morvillo Falcone” di Brindisi, prima al Centro ustioni poi presso il reparto di Chirurgia plastica dell’ospedale Antonio Perrino, dovrà ancora attendere qualche giorno prima di far ritorno a casa a Mesagne.

Il Pronto Soccorso dell'ospedale Perrino

BRINDISI Le dimissioni previste per oggi di Azzurra Camarda, così come ipotizzato qualche giorno fa dai medici, non sono arrivate. La ragazza ricoverata dal 19 maggio scorso, dopo l’attentato alla “Morvillo Falcone” di Brindisi, prima al Centro ustioni poi presso il reparto di Chirurgia plastica dell’ospedale Antonio Perrino, dovrà ancora attendere qualche giorno prima di far ritorno a casa a Mesagne.

“La paziente dovrà ancora rimanere qualche giorno in ospedale – fanno sapere dalla direzione sanitaria del nosocomio brindisino – per ulteriori esami, poi potrà far ritorno a casa”. Il tanto atteso ritorno nella sua casa a Mesagne, per Azzurra Camarda, la studentessa rimasta gravemente ferita nell’esplosione dell’ordigno dinanzi l’istituto professionale “Francesca Morvillo Falcone” di Brindisi, lo scorso 19 maggio, è stato posticipato.

La settimana scorsa, i medici, avevano detto alla 16enne e a sua mamma Rita, che molto probabilmente oggi avrebbe potuto finalmente lasciare l’ospedale. La giovane ha subito un delicato intervento al braccio destro circa 10 giorni fa, e pare sia proprio questa la causa delle dimissioni posticipate.

Azzurra è l’unica delle ragazze ferite nell’attentato a trovarsi ancora in ospedale oltre a Veronica Capodieci che si trova in prognosi riservata nell’ospedale universitario pisano di Cisanello. Da due settimane, Azzurra ha lasciato il Centro grandi ustionati e si trova nel reparto di Chirurgia plastica. Continua giornalmente a fare delle medicazioni ad hoc per le ustioni riportate nell’esplosione e in più, in un esame della settimana scorsa, è emerso che ha un’altra piccola frattura ad un piede.

La parte, però, più delicata per il recupero di Azzurra Camarda, è l’articolazione del  braccio destro, dove ha subito un’operazione che le ha permesso di ricongiungere le ossa. Ieri sera, la 16enne, ha guardato la finale degli Europei 2012 tra Italia e Spagna, insieme agli infermieri.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    Aeroporto pronto all'emergenza: 8mila passeggeri al giorno dal 27 all'8 marzo

  • settimana

    Versalis, impegni per Brindisi ma ci sarà solo chimica di base

  • Sport

    Stangata del giudice sportivo per la melina Aurora-Basket Martina

  • Cronaca

    Controlli straordinari e perquisizioni dei carabinieri a Ceglie Messapica

I più letti della settimana

  • "Niente posto per mio figlio. Sembrava di essere in un film di guerra"

  • Estorsioni, rapine, droga e Kalashnikov: undici arresti

  • "Un grosso felino nelle campagne": ricerche tra molti dubbi

  • Assalto in tabaccheria: padre e due figli arrestati dopo lungo inseguimento

  • “Spaccio di cocaina pura”: processo per 28 brindisini

  • Gli sparano sulla litoranea nel cuore della notte: ferito brindisino

Torna su
BrindisiReport è in caricamento