Banda del buco in gioielleria

LATIANO – La banda del buco continua a depredare le gioiellerie del Brindisino. Intorno alle 5 di oggi a essere presa di mira è stata l'oreficeria “Il muro” di Giuseppe Rizzo sita in via Colonnello Montanaro a Latiano.

Caserma dei carabinieri di Latiano

LATIANO – La banda del buco continua a depredare le gioiellerie del Brindisino. Intorno alle 5 di oggi a essere presa di mira è stata l'oreficeria “Il muro” di Giuseppe Rizzo sita in via Colonnello Montanaro a Latiano. I ladri si sono introdotti praticando un foro nel retro che confina con una casa disabitata, quando però è scattato l'allarme sono fuggiti via. Il bottino è in corso di quantificazione ma non dovrebbe essere ingente. È coperto da assicurazione.

Da quanto hanno accertato i carabinieri della locale stazione giunti  sul posto insieme allo stesso proprietario, i ladri hanno prelevato monili e bigiotteria senza entrare nel negozio di preziosi ma solo infilando la mano nel buco creato nella parete. Probabilmente l'entrata in funzione del sistema di allarme ha mandato in aria il loro piano. La gioielleria è dotata di sistema di video sorveglianza e i fotogrammi sono stati acquisiti dai carabinieri della locale stazione.

Sale a quattro il numero delle gioiellerie prese di mira dalla “banda del buco” in poco meno di un mese. Tra il 13 e il 14 marzo   fu presa di mira la gioielleria di viale Pola a Ostuni, bottino di 16mila euro. Pochi giorni dopo (tra il 18 e il 19) fu svaligiata l'oreficeria di via Marconi a Erchie e tra il 21 e il 22, la gioielleria di via Brindisi a San Pietro Vernotico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel primo caso il buco è stato praticato con una fiamma ossidrica, negli ultimi due i ladri hanno agito praticando un foro in una parete che confina con una casa disabitata. Se si tratta della stessa banda potrebbero accertarlo le telecamere dei vari negozi di preziosi. Non si esclude che i ladri prima di agire abbiano eseguito un sopralluogo a volto scoperto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavori agricoli, arriva il sì dalla Regione: "attività indifferibili"

  • Paziente muore in ambulanza. Sgomberata Pneumologia

  • Scu, si è suicidato il pentito Sandro Campana: accusò il fratello Francesco

  • "Primo operatore 118 positivo, ora screening urgente per tutti"

  • Muore un imprenditore edile: prima vittima del Covid a Ostuni

  • Dopo le ultime notizie politica durissima con i vertici Asl Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento