Banditi armati di taglierino in banca: portati via 56mila euro

Colpo nella filiale Credem di Ceglie Messapica: azione durata un minuto e mezzo ripresa dalle telecamere. Uno aveva il volto coperto da uno scaldacollo, l’altro una maschera di lattice. Non c'erano clienti

Foto di Stefano Menga

CEGLIE MESSAPICA  - In due sono piombati nella filiale della banca Credem di Ceglie Messapica armati di taglierino e in un minuto e mezzo hanno raccolto tutto il denaro custodito agli sportelli: 56mila euro. Uno aveva il volto nascosto da una maschera di lattice e l’altro da uno scaldacollo.

rapina banca credem ceglie messapica bis-2

La rapina

La rapina è stata consumata questa mattina, 14 dicembre 2018, attorno alle 9,45. I due banditi hanno preso di mira l’agenzia che si trova in via Vittorio Veneto, riuscendo a raggiungere l’interno fingendosi clienti per poi mascherare il volto. In quel momento c’erano solo i dipendenti della banca.

Per farsi consegnare il denaro hanno minacciato gli addetti con il taglierino e sono fuggiti con bustoni che, probabilmente, avevano nascosto nei giubbotti.

La fuga e le immagini

A quanto si apprende, i due sono riusciti a fuggire a piedi poco prima dell’arrivo dei carabinieri ma la loro azione è stata ripresa dalle telecamere del sistema di videosorveglianza interne ed esterne alla filiale. Il filmato è stato già acquisito dai militari agli ordini del capitano Antonio Corvino, arrivato sul posto per avviare le indagini.

Sono stati anche ascoltati i dipendenti e il direttore della filiale Credem, mentre sono al vaglio i filmati di altre telecamere presenti lungo la strada e in quelle limitrofe. I video sono necessari a ricostruire la via di fuga: ad attendere la coppia di rapinatori ci sarebbe stato un complice alla guida di un’auto.

Sono stati predisposti posti di blocco sia a Ceglie che lungo le arterie di collegamento. Non è escluso che ad agire siano state persone della provincia di Brindisi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna muore al Pronto soccorso: negativo il test del coronavirus

  • Virus, paziente in valutazione al Perrino. Treno bloccato a Lecce

  • Virus, declassato caso sospetto, ma resta l'isolamento. Un altro oggi

  • Detenuto ai domiciliari ingerisce acido: morto dopo dieci giorni di agonia

  • Lite con l'inquilino: proprietario fa un buco, entra e mura la porta

  • Coronavirus: "Pugliesi di rientro dal Nord contattino le autorità sanitarie"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento