Banditi nel frantoio: paura e spari tra la gente al lavoro

Tre delinquenti con volto coperto da passamontagna hanno assaltato il frantoio di Torchiarolo, in presenza di numerose persone. Bottino di appena 100 euro. Hanno sparato per aprire il cassetto con i soldi. Indagano i carabinieri

TORCHIAROLO – Hanno esploso un colpo di pistola per aprire un cassetto e sono fuggiti con il bottino. Tre banditi con volto coperto da passamontagna, intorno alle ore 9 di oggi (5 novembre), hanno seminato il panico all’interno del frantoio di una cooperativa situato in via Roma, a Torchiarolo, i cui dipendenti erano in piena attività. Stando a una prima ricostruzione dei fatti, i rapinatori sono giunti sul posto a bordo di un’Alfa 147 grigia.

Esploso un colpo contro un cassetto

Il conducente è rimasto al volante. Gli altri due, di cui uno armato di pistola, sono entrati all’interno dello stabilimento e sotto la minaccia dell’arma hanno costretto un dipendente ad accompagnarli nelle varie stanze, alla ricerca del denaro. Il cassetto in cui erano custodite le banconote, a quanto pare, non si apriva. Per questo i malviventi hanno esploso un colpo contro la serratura, riuscendo a scardinarla.

Bottino misero

Oltre ai soldi, il cui valore è di appena 100 euro, i rapinatori si sono impossessati anche di un fusto d’olio. Poi sono tornati a bordo dell’Alfa e si sono dileguati imboccando la strada per Squinzano. Sul posto, nel giro di pochi minuti, si sono recate le guardie giurate dell’istituto di vigilanza G4 e i carabinieri della stazione di Torchiarolo. E' da appurare se vi siano delle telecamere. Alcune fra le persone che hanno assistito all’assalto armato erano molto scosse, ma fortunatamente nessuno ha riportato ferite. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mala scatenata anche in provincia

Purtroppo neanche i Comuni della provincia restano immuni alla recrudescenza della criminalità che da un paio di mesi attanaglia il capoluogo, dove è in atto una guerra all'interno della mala. Non può non inquietare il fatto che venga assaltata in pieno giorno, di domenica, un'attività in cui confluisce il frutto del duro lavoro nei campi degli agricoltori della zona. Per il misero bottino di 100 euro, si mette a rischio l'incolumità della gente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova vita per le auto rubate: arrestate dodici persone

  • Hai un geco in casa e vuoi liberartene? Ecco le soluzioni

  • Altri sei contagi e due morti nel Brindisino. Dati in calo nel resto della Puglia

  • Su 9 nuovi casi in Puglia, sette sono della provincia di Brindisi

  • Movida blindata a Brindisi: le forze dell'ordine sciolgono gli assembramenti

  • Benzinai rapinati all'alba: in azione banditi armati di pistola e accetta

Torna su
BrindisiReport è in caricamento