Barista rapinato di auto e soldi

LATIANO – Ancora terrore a Latiano. All’alba di oggi, due individui con volto travisato da passamontagna hanno bloccato in auto Francesco Bruno, proprietario del bar in piazza Bartolo Longo, e con una pistola gli hanno intimato di consegnare la somma di denaro che aveva in tasca: 600euro il bottino che i malviventi hanno intascato, ma gli stessi sono fuggiti a bordo del fuoristrada Toyota Rav 4 della vittima, lasciandola sotto shock sul marciapiede della piazza. Le indagini sono in corso da parte dei carabinieri della stazione di Latiano con al comando il maresciallo Massimo Ribezzo.

Latiano, il Central Bar

LATIANO – Ancora terrore a Latiano. All’alba di oggi, due individui con volto travisato da passamontagna hanno bloccato in auto Francesco Bruno, proprietario del bar in piazza Bartolo Longo, e con una pistola gli hanno intimato di consegnare la somma di denaro che aveva in tasca: 600euro il bottino che i malviventi hanno intascato, ma gli stessi sono fuggiti a bordo del fuoristrada Toyota Rav 4 della vittima, lasciandola sotto shock sul marciapiede della piazza. Le indagini sono in corso da parte dei carabinieri della stazione di Latiano con al comando il maresciallo Massimo Ribezzo.

Ancora un colpo messo a segno da rapinatori senza scrupoli, quello delle 4.30 circa di questa mattina. Erano in due ad attendere il 41enne latianese Francesco Bruno, titolare del Central Bar, attività storica di Latiano in piazza Bartolo Longo, al centro della città, prima di via Francavilla. Sicuramente i due malviventi conoscevano l’orario d’apertura del bar e soprattutto sapevano di trovare il 41enne con una somma di denaro così alta in tasca (un fondo cassa insolito). Oppure volevano soprattutto l’auto.

Francesco Bruno stava effettuando ancora le manovre di parcheggio, quando ha visto i due rapinatori avvicinarsi alla macchina dal lato guida ed è rimasto immobile nel suo fuoristrada. Avevano il volto travisato da un passamontagna i due – così come il 41enne stesso ha dopo dichiarato al maresciallo Ribezzo – ed erano vestiti entrambi con abbigliamento molto scuro.

Uno dei banditi ha aperto lo sportello dell’auto e l’altro ha puntato la pistola a Francesco Bruno, minacciando che gli avrebbe sparato se non avesse consegnato il denaro contante che aveva nelle tasche. Il titolare del bar, senza troppe storie e senza opporre resistenza, ha tirato fuori il fascio di soldi contanti e l’ha consegnato in mano ad uno dei due rapinatori. Intascato il denaro, i due hanno minacciato ancora una volta il 41enne affinchè uscisse dal fuoristrada. Si sono impossessati del mezzo e sono fuggiti via come saette in direzione Mesagne.

Francesco Bruno, sotto shock, ha subito avvertito i carabinieri della stazione di Latiano dell’accaduto. Quest’ultimi si sono precipitati sul luogo per capire cosa fosse successo e se il 41enne avesse bisogno di cure. Nelle ore successive, in tarda mattinata, i carabinieri di Latiano, hanno ritrovato il Rav 4 abbandonato nelle campagne alla periferia di Latiano, in zona Muro Tenente, sulla via Vecchia di Mesagne. Le indagini da parte dei militari di Latiano sono in corso, per risalire agli autori del colpo messo a segno alle prime luci dell’alba di oggi.

Le foto sono di Margherita Bardaro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Incendio in un condominio, in salvo persone bloccate

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

  • Sorpreso in piazza con 21 grammi di cocaina: arrestato brindisino

  • Commedia per il cinema girata fra Cisternino e Ceglie Messapica

Torna su
BrindisiReport è in caricamento