Bistecche e lavoro nero

BRINDISI – Continuano le operazioni dei militari della Guardia di Finanza di Brindisi. Questa volta, sono stati scoperti all’interno di una macelleria nel capoluogo a parziale conduzione familiare cinque lavoratori in nero. Dopo i dovuti controlli, i finanzieri hanno denunciato uno degli stessi addetti all’autorità giudiziaria per aver indebitamente percepito erogazioni dall’Inail presso un altro esercizio, e sospeso l’attività della stessa attività commerciale.

Macelleria

BRINDISIContinuano le operazioni dei militari della Guardia di Finanza di Brindisi. Questa volta, sono stati scoperti all’interno di una macelleria nel capoluogo a parziale conduzione familiare cinque lavoratori in nero. Dopo i dovuti controlli, i finanzieri hanno denunciato uno degli stessi addetti all’autorità giudiziaria per aver indebitamente percepito erogazioni dall’Inail presso un altro esercizio, e sospeso l’attività della stessa attività commerciale.

Al fine di prevenire il fenomeno del sommerso da lavoro, il comando provinciale di Brindisi della Guardia di Finanza – sezione Operazioni e Programmazione – ha individuato, all’interno di una macelleria, cinque persone senza regolare contratto di lavoro – tre donne e due uomini – e quindi completamente in nero - sui sette lavoratori impegnati nella stessa attività commerciale.

Inoltre, fra i sette addetti della macelleria, vi era un uomo infortunato sul lavoro, dipendente di un’altra impresa operante, però, nello stesso settore, che percepiva regolarmente l’indennità a carico dell’Inail. La Guardia di Finanza di Brindisi, conta, dall’inizio dell’anno, nello specifico settore operativo, ulteriori 51 casi di lavoratori in nero e/o irregolari.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Corruzione Enel: dipendenti indagati licenziati, dirigenti trasferiti

  • Cronaca

    “Porta ottomila euro domani, altrimenti bruciamo tutto”

  • Cronaca

    Le mani della Scu sul fotovoltaico, nove condanne definitive e una annullata con rinvio

  • Cronaca

    "Costa Morena non è un deposito per le tubazioni del gasdotto Tap"

I più letti della settimana

  • "Niente posto per mio figlio. Sembrava di essere in un film di guerra"

  • Estorsioni, rapine, droga e Kalashnikov: undici arresti

  • "Un grosso felino nelle campagne": ricerche tra molti dubbi

  • Mamma e figlia senza casa e senza lavoro: "Aiutateci, siamo disperate"

  • Rapina nella farmacia comunale: banditi armati di coltello, due feriti

  • “Festa patronale, biglietti gratis sennò benzina”: estorsione di stampo mafioso ai giostrai

Torna su
BrindisiReport è in caricamento