Freni in blocco e fuoriuscita di fumo: apprensione a bordo di un treno regionale

Blocco causato da un urto. Passeggeri scesi alla stazione di Brindisi. Sospesa la circolazione fra Ostuni e Brindisi

BRINDISI - Hanno vissuto momenti di apprensione i passeggeri del treno regionale di Trenitalia partito da Bari alle ore 18 e diretto a Lecce, a seguito del blocco dell'impianto frenante di una vettura, causato probabilmente da un urto con un animale o con un oggetto, fra Carovigno e Brindisi. Il blocco, per attrito, ha provocato la fuoriuscita di fumo.

Blocco freni treno regionale-4

Dopo l'arrivo al binario due della stazione di Brindisi, tutti i viaggiatori, perlopiù studenti e lavoratori pendolari residenti fra le province di Brindisi e Lecce, sono scesi sulla banchina. Sul posto si sono recati i vigili del fuoco del comando provinciale di Brindisi, allertati dagli stessi viaggiatori, e gli agenti della Polfer. Tutti i passeggeri sono stati riprotetti sul treno regionale 12503, partito da Bari alle 18.30.

Blocco freni treno regionale 3-2

Da quanto riferito da Rfi (Rete ferroviaria italiana), la sicurezza delle persone non è mai stata in pericolo. Il treno, una volta sbloccato l'impianto frenante, tornerà in funzione. I tecnici della società stanno ispezionando la linea per capire che tipo di ostacolo abbia incontrato il vagone lungo il percorso. Dalle 19.20 alle 19.50, il traffico ferroviario fra Ostuni e Brindisi (linea Bari – Lecce) è stato sospeso. Dalle ore 19.50, attivata circolazione a binario unico alternata sul binario pari nella tratta Ostuni - S.Vito con rallentamenti fino a un'ora.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Brindisi usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente nella notte, quattro giovani feriti. "Ringrazio i medici"

  • Dramma a Savelletri: cadavere di un uomo ritrovato sugli scogli

  • Brindisi: tentatato suicidio in carcere. Detenuto salvato da un agente

  • Furto di trattore si conclude con inseguimento, incidente e arresto

  • Synedrium: “Estorsioni anche agli ambulanti del mercato di Sant’Elia”

  • Detenuto ai domiciliari ingerisce acido: morto dopo dieci giorni di agonia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento