Blocco Tir: scende in campo il Prefetto

BRINDISI - Prosegue lo sciopero degli autotrasportatori e aumentano i disagi insieme al rischio speculazione, come denunciato oggi dal Codacons. Molti distributori sono a secco di carburante e i banchi dei mercati sono ancora semivuoti, con la poca frutta e verdura venduta a prezzi inaccessibili. Non va meglio per il pesce che non si trova più in molti nei ristoranti. In provincia di Brindisi la protesta dei camionisti ormai si è allargata a macchia d’olio. La situazione più critica resta lungo la strada statale 379, all’altezza di Specchiolla (litorale di Carovigno), teatro ieri sera del grave pestaggio ai danni di un autotrasportatore che avrebbe tentato di superare la colonna di Tir.

Il prefetto Nicola Prete

BRINDISI - Prosegue lo sciopero degli autotrasportatori e aumentano i disagi insieme al rischio speculazione, come denunciato oggi dal Codacons. Molti distributori sono a secco di carburante e i banchi dei mercati sono ancora semivuoti, con la poca frutta e verdura venduta a prezzi inaccessibili. Non va meglio per il pesce che non si trova più in molti nei ristoranti. In provincia di Brindisi la protesta dei camionisti ormai si è allargata a macchia d’olio. La situazione più critica resta lungo la strada statale 379, all’altezza di Specchiolla (litorale di Carovigno), teatro  ieri sera del grave pestaggio ai danni di un autotrasportatore che avrebbe tentato di superare la colonna di Tir. Autotreni “fermi” anche nei pressi della zona industriale di Francavilla Fontana e lungo la provinciale San Pancrazio Salentino-Manduria.

Stamane, intanto, è sceso in campo il Prefetto di Brindisi, Nicola Prete, che attraverso due distinte ordinanze ha dapprima individuato a Brindisi città e in provincia i distributori di carburante chiamati a garantire il rifornimento ai mezzi pubblici e di soccorso, quindi ha chiesto ai gestori delle stazioni di servizio della provincia di comunicare tempestivamente alla Prefettura lo stato delle scorte nelle giornate di oggi, del 26 e del 27 gennaio.  La stragrande maggioranza degli impianti, in verità, già da ieri sera espongono cartelli con la scritta “esauriti benzina e gasolio” e lunghe code si formano nei pochi distributori ancora aperti.

Sono ingenti, intanto, secondo Coldiretti, i danni subiti dall'agroalimentare made in Italy a causa del blocco della circolazione dei Tir. “Le ragioni alla base della protesta relativa al caro carburanti possono essere condivisibili, ma gli scioperi - sostiene Coldiretti Puglia - andavano organizzati diversamente. I prodotti deteriorabili come latte e ortaggi non avrebbero dovuto subire blocchi e andavano consegnati”. Invece anche nei supermercati di Brindisi e provincia i beni di prima necessità iniziano a scarseggiare.

Il blocco, intanto, ferma anche l’arte. ll Teatro pubblico pugliese ha reso noto infatti che la tournee dello spettacolo “Dottor Jeckill e Mr Hydè”, diretto da Giancarlo Sepe, è stata interrotta dallo sciopero dei conducenti dei tir perché il camion che trasportava le scene è stato bloccato oggi all'uscita di San Severo (Foggia), da camionisti che avevano “spranghe di ferro e sassi”. Il lavoro, che è andato in scena ieri sera al Teatro Verdi, è interpretato da Alessandro Benvenuti, Rosalinda Celentano e le sorelle Kessler. Sono state pertanto annullate - prosegue la nota - le recite previste stasera a Fasano e domani (giovedì 26) a Francavilla Fontana. “Grazie alla disponibilità degli attori e dei tecnici” comunque, queste date verranno recuperate: a Fasano il 31 gennaio e a Francavilla Fontana il primo febbraio. Al momento rimane confermata la tappa di Martina Franca, per venerdì 27 gennaio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Omicidio Carvone: nuovi arresti per una sparatoria

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Bollo auto non pagato: condono per importi fino a 1000 euro

  • Schiva una coltellata e costringe il bandito a mollare il bottino

  • Minacce e fucilata tra i bambini prima dell'agguato mortale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento