Paura nel centro abitato: bomba carta esplode davanti alla casa di un vigilante

E' accaduto in via Piemonte, una traversa di via Pier Giovanni Rizzo. Sul posto i carabinieri

SAN PIETRO VERNOTICO – Una bomba carta è stata fatta esplodere, poco dopo la mezzanotte di domenica 26 maggio, davanti al portone di ingresso dell’abitazione di una guardia particolare giurata dell'istituto Vigil Nova. In via Piemonte a San Pietro Vernotico, una traversa di via Pier Giovanni Rizzo. Sul posto i carabinieri.

Il boato è stato udito da diverse zone del paese, anche da Cellino San Marco. In casa c’era la famiglia del vigilante, moglie e due figli. La paura è stata tanta. L’esplosione ha divelto il portone in alluminio. Per fortuna nessuno è rimasto ferito. Tutti i residenti di via Piemonte si sono precipitati per strada. Increduli e scioccati.

bomba via piemonte guardia giurata1-2-2

Lo spoglio era cominciato da poco più di un’ora, a San Pietro si vota in tre plessi scolastici, uno si trova nella stessa zona della casa presa di mira dagli attentatori. Molti cittadini erano in giro tra i seggi, comprese i carabinieri impegnati in un servizio di pattugliamento del territorio e i colleghi del vigilante. Il paese non dormiva ancora. 

Sul posto si sono recati i carabinieri della locale stazione, lo stesso comandante Vincenzo Maci e il comandante del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Brindisi, il tenente Marco Colì che hanno eseguito i rilievi del caso e ascoltato anche i famigliari della guardia giurata, la moglie, insegnante a Tuturano e il figlio studente. È stato accertato che si è trattato di una bomba carta. E' stata posizionata all'angolo del portone, l'esplosione ne ha provocato lo scardimento. Alcune telecamere installate davanti agli usci delle abitazioni circostanti hanno ripreso la scena dell’attentato: dai fotogrammi, visionati dai carabinieri, si vede un uomo che si avvicina a piedi alla casa del vigilante e posiziona l’ordigno. Poi l’esplosione. E la paura.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpi di pistola alla testa: brindisino ucciso sotto casa a 19 anni

  • Camion si ribalta e sfonda spartitraffico: superstrada riaperta al traffico

  • Professore in pensione trovato morto in casa, il corpo era in decomposizione

  • "Samara Challenge": a San Pietro si chiede l'intervento delle forze dell'ordine

  • Ucciso a 19 anni: si indaga sul movente. Il papà: "Perché tanta cattiveria"

  • Vivere e morire nel ghetto. L'altra faccia dell'emergenza giovanile

Torna su
BrindisiReport è in caricamento