Bottiglietta molotov davanti a un bar del centro: incendio evitato da vigilantes

E’ grazie al tempestivo intervento di una pattuglia dell’Ivri se intorno all’1.30 della notte tra ieri e oggi, mercoledì 11 aprile, non è andata a fuoco la struttura di legno esterna al bar “Caffè do mar” sito su corso Umberto I a Brindisi

BRINDISI – E’ grazie al tempestivo intervento di una pattuglia dell’Ivri se intorno all’1.30 della notte tra ieri e oggi, mercoledì 11 aprile, non è andata a fuoco la struttura di legno esterna al bar “Caffè do mar” sito su corso Umberto I a Brindisi all’angolo con viale Conserva. La guardia particolare giurata, durante un giro di pattugliamento nelle vie del centro, si è accorta che ai piedi del gazebo era stata piazzata una bottiglietta contenente liquido infiammabile che stava iniziando a bruciare. L’ha subito spenta evitando il peggio.

vigili del fuoco conrso umberto I brindisi-3

Sul posto si è recata anche una squadra dei vigili del fuoco, la polizia e lo stesso proprietario. La struttura non ha subito danni, l’attività lavorativa non è stata compromessa. Resta ora da capire il movente del gesto e individuare i responsabili, un aiuto per fare chiarezza sulla vicenda potrebbe giungere dalle telecamere installate nella zona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Certo è che la criminalità continua ad agire indisturbata in città: risale alla notte precedente l’incendio di tre auto di cui due rubate, per non parlare delle rapine messe a segno degli ultimi giorni. Atti criminosi che continuano a danneggiare e creare disagi a gente che lavora e a cittadini onesti. Le attività commerciali non sono solo attività lavorative ma sono anche servizi che si offrono alla comunità. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbarco in piena pandemia: decine di migranti rintracciati a Cerano

  • Coronavirus: due decessi a Carovigno, primo caso a San Donaci

  • Altri 23 casi in provincia di Brindisi: il bilancio sale a quota 148

  • Tre nuovi contagiati nel Brindisino e sei persone decedute

  • "Ora basta". I medici esasperati scrivono a prefetto e procuratore

  • Carovigno, imprenditore dona buoni spesa da 30 euro per persone in difficoltà

Torna su
BrindisiReport è in caricamento