Cambio al vertice della Polstrada

BRINDISI – Cambio al vertice della polizia stradale di Brindisi: da lunedì sette gennaio prossimo il vice questore aggiunto Silvano Retucci, al comando della Polstrada brindisina da sei anni, sarà sostituito dal vice questore aggiunto Gianfranco Martorano attualmente in servizio alla Polstrada di Livorno. Retucci andrà a dirigere il commissariato di polizia di Otranto (Le).

Silvano Retucci, dirigente Polstrada Brindisi

BRINDISI – Cambio al vertice della polizia stradale di Brindisi: da lunedì sette gennaio prossimo il vice questore aggiunto Silvano Retucci, al comando della Polstrada brindisina da sei anni, sarà sostituito dal vice questore aggiunto Gianfranco Martorano attualmente in servizio alla Polstrada di Livorno. Retucci andrà a dirigere il commissariato di polizia di Otranto (Le).

Intanto la sezione Polizia stradale di Brindisi rende noto il bilancio degli interventi del 2012 che ha evidenziato una netta diminuzione degli incidenti stradali sulle strade di competenza sia della Polstrada di Brindisi che del distaccamento di Fasano. Solo uno degli incidenti verificatosi è stato mortale.

In totale sono state impegnate sulle strade del Brindisino 1572 pattuglie di vigilanza stradale dislocate prevalentemente sulle strade statali che attraversano la provincia: la 613 Brindisi-Lecce, la 379 Brindisi-Bari, la 7 Brindisi - Taranto  e la 172 dir  che da Fasano porta nella provincia di Taranto.

Particolare impegno è stato dato all’attività finalizzata alla sicurezza stradale per la riduzione degli incidenti stradali con specifici servizi diretti al rispetto dei limiti di velocità e all’accertamento delle condizioni psico-fisiche dei persone al volante.

Al fine di far rispettare i limiti di velocità consentiti  sono stati  predisposti una serie di servizi che hanno visto l’impiego delle apparecchiature di controllo della velocità a disposizione dell’ufficio. Nel corso dell’anno, sulle strade statali della provincia, sono stati effettuati 56 servizi  con l’ autovelox e  64 col telelaser  che hanno  prodotto il ritiro di 251 patenti di guida, 75 carte di circolazione e 2172 persone multate per eccesso di velocità.

Ogni fine settimana sono stati effettuati servizi specifici  diretti a verificare lo stato psico-fisico soprattutto dei giovani conducenti, con riferimento all’eventuale abuso di alcool e uso di droghe.

Dei 3452 conducenti sottoposti a controllo con precursore o  etilometro, 49 sono stati denunciati per guida in stato di ebbrezza  e 21 per uso di sostanze oppiacee. A seguito di tale denunce penali sono stati sequestrati 16 veicoli ai fini della confisca.

Particolare attenzione è stata posta nell’attività di controllo nel settore del  trasporto professionale, nazionale e internazionale, diretti a verificare l’osservanza dei tempi di guida e riposo dei conducenti ritenuti di fondamentale importanza per la sicurezza stradale.

Ben 75 di  questi servizi sono stati espletati soprattutto  nei pressi del porto negli orari di arrivo e partenza delle navi, in collaborazione con personale  del  Dipartimento trasporti terrestri intervenuti con Centri mobile di revisione per il controllo dei veicoli commerciali.

Infine, la squadra di Polizia giudiziaria, della sezione  ha denunciato 73 persone, la gran parte responsabile per i reati di truffa alle assicurazioni e riciclaggio di veicoli rubati.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Omicidio Carvone: nuovi arresti per una sparatoria

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Bollo auto non pagato: condono per importi fino a 1000 euro

  • Schiva una coltellata e costringe il bandito a mollare il bottino

  • Minacce e fucilata tra i bambini prima dell'agguato mortale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento