Campagne nel degrado: "La mia casa assediata dagli incendi"

Anche quest'anno le direttive impartite dalla Regione Puglia per prevenire gli incendi boschivi sono rimaste quasi del tutto disattese. Tanti cittadini, anche nel brindisino, subiscono sulla loro pelle le conseguenze del menefreghismo dei proprietari

SAN DONACI – Anche quest’anno le direttive impartite dalla Regione Puglia per prevenire gli incendi boschivi sono rimaste quasi del tutto disattese. Tanti cittadini, anche nel brindisino, subiscono sulla loro pelle le conseguenze del menefreghismo dei proprietari di terreni (siano essi privati cittadini o enti pubblici), ritrovandosi con le proprie abitazioni invase dal fumo sprigionato dai roghi.

Ne sa qualcosa una donna che risiede nella zona Pip di San Donaci, la cui casa è circondata dalle erbacce che proliferano su suoli in parte comunali e in parte di un privato. I mesi estivi sono una vera e propria odissea per questa donna, che quasi quotidianamente si ritrova assediata dai vari focolai che si accendono in zona, rendendo l’aria irrespirabile.

13444107_10207577281124992_1754836348_n-2

“Mi sono rivolta – dichiara la sandonacese - per iscritto al comune e ho contattato la Forestale sia alla sede centrale di Brindisi che al numero di emergenza, senza mai trovare alcuna soluzione”. Come si evince dalle foto a corredo dell’articolo, il degrado regna sovrano su questo versante delle campagne di San Donaci. E non solo.

“Le erbacce – dichiara ancora la residente – ci sono ovunque. Purtroppo l'amministrazione non si muove mai in tempo per prevenire invitare i proprietari dei terreni a fare lo stesso. E la beffa – conclude la cittadina - sta nel fatto che nessuno riesce ad intervenire tempestivamente. La Protezione civile non può farlo a meno che non ci venga sottoscritta una convenzione con il Comune. I vigili del fuoco spesso sono alle prese con incendi più consistenti e possono intervenire solo quando le fiamme, ormai, tutto è andato in fiamme.  Da giugno fino a tutto settembre si respira aria bruciata.”

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Brindisi, arriva il commissario prefettizio: è un poliziotto antimafia

    • Politica

      Depositate le dimissioni. Ripartono le speranze, ma anche i riciclaggi

    • Politica

      Centrodestra a pezzi a Carovigno: si dimette il sindaco Brandi

    • Cronaca

      Il saluto del prefetto Vardé: "Dal vostro voto dipenderà il futuro della città"

    I più letti della settimana

    • “Compa’ seminiamo il panico per la città: si devono prendere paura”

    • Ordinanza di demolizione per due lidi di Apani: Municipale in azione

    • Dosi di droga nella borsa e nelle tasche dei jeans: arrestata una ragazza

    • Altra tragedia sfiorata sulla Torre-Mesagne: "Mettete in sicurezza quell'incrocio"

    • Rapinatori scatenati: nuovo assalto armato al supermercato Dok

    • "Omicidio mafioso premeditato": ergastolo confermato in Cassazione

    Torna su
    BrindisiReport è in caricamento