Cantiere senza dispositivi di protezione collettivi: diffidato imprenditore

Per la violazione della normativa riguardante la sicurezza sui luoghi di lavoro

SAN DONACI - Ha omesso di dotare il cantiere dei dispositivi di protezione collettivi: diffidato per la violazione della normativa riguardante la sicurezza sui luoghi di lavoro un imprenditore edile di San Donaci, 66 anni.

Il controllo è stato eseguito dai carabinieri del Nucleo ispettorato lavoro carabinieri di Brindisi. Nel corso della verifica effettuata presso un cantiere edile operante nell’ambito del comune di San Donaci, dove sono in corso lavori di realizzazione di una civile abitazione strutturata su due piani da parte della ditta, è stato accertato l’omesso uso dei dispositivi di protezione collettivi, consistenti nella mancata predisposizione di mezzi di contenimento atti ad impedire la caduta nel vuoto dei lavoratori. L’area interessata è stata messa in sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna muore al Pronto soccorso: negativo il test del coronavirus

  • Virus, paziente in valutazione al Perrino. Treno bloccato a Lecce

  • Virus, declassato caso sospetto, ma resta l'isolamento. Un altro oggi

  • Detenuto ai domiciliari ingerisce acido: morto dopo dieci giorni di agonia

  • Flacone di amuchina a prezzo quintuplicato: nei guai un commerciante

  • Coronavirus: primo caso positivo al test in Puglia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento