Spaccio di droga e furti: blitz all'alba, arrestate dieci persone

Operazione dei carabinieri della compagnia di Brindisi. Scoperto un giro di sostanze stupefacenti fra Tuturano e il Salento. Sequestrati 250 grammi di cocaina. Sventati furti nella zona industriale e ai danni di aziende agricole

BRINDISI - Blitz all’alba di oggi (sabato 6 luglio) da parte dei carabinieri della compagnia di Brindisi, che hanno arretato 10 persone, di cui quattro in carcere e sei ai domiciliari, coinvolte in un giro di droga fra Tuturano e i Comuni leccesi di Copertino, Collepasso e Casarano, per un totale di 1750 grammi. In totale sono state documentate 23 cessioni di cocaina, oltre alla consegna di due chilogrammi di marijuana. 

Gli arresti, oltre a una misura di obbligo di dimora, sono stati effettuati in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Brindisi, Stefania De Angelis, su richiesta del Pm Luca Miceli. I reati contestati sono a vario titolo di concorso in detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, con l’aggravante della recidiva, nonché del reato di ricettazione. I militari della compagnia di Brindisi sono stati supportati dai colleghi del sesto nucleo elicotteri carabinieri di Bari, dal Nucleo cinofili di Modugno e Tiito (Potenza) e dall’undicesimo reggimento Puglia. 

Gli arrestati condotti in carcere: Luigi Mombello, 45 anni, di Tuturano; Adriano Mombello, 49 anni, di Tuturano; Gabriele Giannone, 45 anni, di Tuturano; Stefano Morleo, 52 anni, di Brindisi. Gli arrestati in regime di domiciliari: Andrea Toma, 40 anni, di Collepasso (lecce); Cosimo Toma, 25 anni, di Cutrofiano (Lecce); Stefano Tomeo, 43 anni, di Copertino (Lecce); Pasquale Attanasi, 31 anni, di Tuturano; Damiano Attanasi, 28 anni, di Tuturano; Cosimo Simone Casalini, 33 anni, di Casarano (Lecce); Adriano Vitale, 51 anni, di Tuturano, 

Calà, de magistris conferenza arresti-2

Le indagini

Iniziate nel novembre 2018, le indagini sono andate avanti fino a maggio 2019. In prima battuta hanno agito i carabinieri del Norm della compagnia di Brindisi, in sinergia con i colleghi della stazione di Tuturano, a seguito del sequestro di un gommone contenente 125 chilogrammi di marijuana nascosti nei tubolari. Da quanto accertato dai militari, l’imbarcazione era partita dal litorale brindisino pulita. Il trasbordo della sostanza stupefacente, proveniente dall’Albania, sarebbe avvenuto nel Canale d’Otranto.

In un secondo momento hanno collaborato alle indagini anche i carabinieri della stazione di Torchiarolo, autori dell’arresto in flagranza di reato dei fratelli Luigi e Andriano Mombello, che nel gennaio 2019 sono stati sorpresi con 225 grammi di cocaina nascosti nel paraurti di un’auto.  Da quanto appurato dagli inquirenti, gli indagati non operavano nell’ambito di una organizzazione con struttura piramidale. Per questo non è stato contestato il reato associativo. I vari gruppi dediti allo spaccio erano però in contatto fra di loro.  Nel corso delle indagini è stata inoltre sequestrata la somma contante di 14.930 euro, ritenuta provento dell’attività illecita, rinvenuta presso l’abitazione di residenza di uno degli indagati. 

Il video dell'operazione

Furti sventati

Attraverso il mirato intervento di pattuglie con colori d’istituto, che in quelle circostanze sono state fatte gravitare nei pressi degli obiettivi individuati dalla banda, è stata impedita la commissione di molteplici furti di attrezzatura agricola e/o di cantiere (frese, escavatori, gruppo elettrogeno), custodita presso aziende agricole e capannoni industriali delle province di Brindisi e Lecce, cui sarebbero dovute seguire richieste estorsive con il metodo del cavallo di ritorno. 

I carabinieri hanno anche rinvenuto una macchina operatrice (pala caricatrice) e attrezzi agricoli di cospicue dimensioni del valore di circa 25.000 euro, oggetto di furto nel mese di dicembre 2018 in Mesagne ai danni di un imprenditore agricolo del luogo. Nello stesso contesto, verranno altresì eseguite ulteriori 6 perquisizioni domiciliari nei confronti di altrettanti indagati non colpiti dalla presente misura.

Ulteriori dettagli verranno rivelati nel corso di una conferenza stampa convocata per le ore 10 presso la sede del comando provinciale dei carabinieri di Brindisi 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carabiniere contromano, un morto e due feriti: arrestato

  • Cattivi odori dalla lavatrice: alcuni rimedi naturali per eliminarli

  • Incidente mortale sulla superstrada: lunedì i funerali del dipendente comunale

  • Violento scontro fra auto e scooter a Brindisi: grave un 15enne

  • Bollo auto non pagato: condono per importi fino a 1000 euro

  • Omicidio Carvone: nuovi arresti per una sparatoria

Torna su
BrindisiReport è in caricamento