Carabinieri usano spray al peperoncino dopo aggressione con la zappa

A Mesagne denunciato un 47enne: ha minacciato i militari che dovevano notificare alla nipote di 16 anni, madre di una bimba di sei mesi, il trasferimento in una comunità

MESAGNE - Aggrediti e minacciati con una zappa: "Vi uccido tutti". Per evitare conseguenze peggiori, i carabinieri della stazione di Mesagne hanno usato lo spray al peperoncino per netraulizzare un operaio di 47 anni, andato in escandescenze quando i militari si sono presentati nell'abitazione in cui si trovava la nipote di 16 anni, madre di una bimba di sei mesi. Dovevano notificare alla minorenne il provvedimento di trasferimento  in una comunità educativa, emesso dal Tribunale di Lecce (giudice per i minori).

La denuncia

Carabinieri MesagneL'uomo, residente a Mesagne, è stato denunciato per minaccia a pubblico ufficiale nella giornata di ieri. Solo con lo spray a base di “oleoresina di capsicum”, i carabinieri sono riusciti a neutralizzarlo. Aveva preso dall'orto una zappa e continuava a urlare. E' stata questa la prima volta in cui, in provincia di Brindisi, è stato necessario ricorrere all'uso dello spray, di recente al centro della cronaca.

La notifica 

I militari unitamente ad un assistente sociale del Comune di Mesagne, ieri, hanno raggiunto la minorenne per procedere alla notifica del provvedimento emesso nei giorni precedenti al Tribunale salentino per l'accompagnamento della giovane e della sua piccola in una struttura educativa.

Lo zio ha spintonato i carabinieri, ha gridato minacciandoli anche di morte e a quel punto ha afferrato una zappa che c'era nell'orto. Non voleva che la nipote e la sua bimba fossero trasferiti. Per impedire che fossero accompagnati nella comunità si sarebbe scagliato contro un militare il quale ha usato lo spray per rendere inoffensivo l'aggressore. 

La minorenne e la bambina

La ragazzina e la sua bimba sono in buone condizioni di salute e sono state trasferite nella comunità dall'assistente sociale e dal tutore nominato dal giudice minorile.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    “Ero io quello armato nella gioielleria: pistola vera, ho esploso due colpi in alto”

  • Cronaca

    Comune di Brindisi, nomina dirigente senza selezione: processo per Consales e Carluccio

  • Cronaca

    “Non volevo ucciderlo: gli ho sparato dopo una lite per una ragazza”

  • Cronaca

    Rapinatore solitario in azione nella tabaccheria: fugge con 900 euro

I più letti della settimana

  • Rapina con spari nella gioielleria del centro commerciale. Presi i banditi

  • Assalto nella gioielleria Stroili: ecco chi sono gli arrestati

  • Scontro frontale sulla circonvallazione di Mesagne: un morto

  • Colpi di pistola in Largo Concordia: un ferito tra i giovani del sabato notte

  • Settimana corta alla scuola media: "Docenti ignorati". E' scontro

  • Auto si schianta contro palo e travolge veicoli in sosta: grave un giovane

Torna su
BrindisiReport è in caricamento