Non poteva avvicinarsi alla ex, ma continuava a molestarla: arrestato

Domiciliari a carico di un 45enne di Latiano che pedinava e tempestava sia di messaggi che di telefonate la malcapitata

LATIANO – Pedinava la sua ex compagna, oltre a tempestarla di telefonate e messaggi minatori, nonostante dovesse tenersi a distanza da lei. Dopo ripetute violazioni delle prescrizioni che gravavano il suo conto, il presunto stalker è stato arrestato in regime di domiciliari. Si tratta di un 45enne residente a Latiano. Il provvedimento coercitivo emesso a suo carico dalla Corte d’Appello di Lecce è scaturito dalle indagini condotte dai carabinieri della locale stazione, sulla scorta delle denunce sporte dalla vittima.

Da quanto appurato dagli investigatori, l’indagato avrebbe oppresso la donna con dei comportamenti vessatori che consistevano appunto in pedinamenti, telefonate e messaggi. Tutto questo perché non si rassegnava alla fune della loro relazione. La vittima ha rimarcato lo stato di ansia e di angoscia procurato dal comportamento ossessivo dell’ex compagno.

Basti pensare che ogni volta che usciva di casa temeva per la sua incolumità. La vicenda aveva già portato all’emissione di una serie di prescrizioni a carico del 45enne. Ma lo stesso, nonostante tali misure, continuava a perseguitarla. Per questo è scattato il provvedimento di arresto in regime di domiciliari, con il divieto di allontanarsi dalla sua abitazione, senza specifica autorizzazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brindisi-Taranto: attivato controllo giornaliero con Autovelox

  • Doppio inseguimento e lancio di chiodi dopo assalto a bancomat

  • Muore schiacciato da un trattore: tragedia nelle campagne

  • Quanto costa una casa a Brindisi quartiere per quartiere

  • Operaio investito: un collega insegue auto pirata e la blocca

  • Bollo auto e Documento unico di circolazione, le novità 2020

Torna su
BrindisiReport è in caricamento