Casseforti Cup, bottino da 5mila euro

BRINDISI – Ammonta a cinquemila euro il bottino del furto perpetrato la notte scorsa all'interno dei locali dell'Asl in via Dalmazia a Brindisi. I ladri sono entrati da una finestra al primo piano dell'edificio dopo aver divelto le grate di protezione e si sono portati via le due casseforti degli uffici del Cup (centro unico di prenotazione). Sul posto nella stessa nottata, dopo che è entrato in funzione il sistema di allarme, sono intervenuti gli agenti della sezione Volanti e poi gli uomini della squadra Mobile della questura di Brindisi e della Polizia scientifica.

I ladri sono passati dal retro

BRINDISI – Ammonta a cinquemila euro il bottino del furto perpetrato la notte scorsa all'interno dei locali dell'Asl in via Dalmazia a Brindisi. I ladri sono entrati da una finestra al primo piano dell'edificio dopo aver divelto le grate di protezione e si sono portati via le due casseforti degli uffici del Cup (centro unico di prenotazione). Sul posto nella stessa nottata, dopo che è entrato in funzione il sistema di allarme, sono intervenuti gli agenti della sezione Volanti e poi gli uomini della squadra Mobile della questura di Brindisi e della Polizia scientifica.

La struttura è dotata di sistema di video sorveglianza e i fotogrammi sono al vaglio degli investigatori. Le due casseforti erano incastrate nella parete di uno degli uffici del centro unico di prenotazione e chi ha agita sapeva perfettamente dove cercare. Al loro interno c'erano i soldi delle prenotazioni per le prestazioni sanitarie richieste dai cittadini. I ladri sapevano anche che le casseforti non erano state svuotate la sera precedente.

Un colpo che con tutta probabilità hanno studiato a tavolino e che sarà di certo stato preceduto da sopralluoghi e verifiche. Gli uomini della squadra Mobile, al comando del vice questore Alberto Somma, in queste ore stanno raccogliendo tutti gli elementi utili ai fini delle indagini. Questa mattina gli uffici del Cup erano regolarmente aperti ma spostati di sede per permettere agli investigatori di fare il loro lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una domenica con la bomba: quasi tutta Brindisi evacuata

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Forti raffiche di vento: alberi sradicati, interventi in provincia

  • Nuova allerta arancione per lo scirocco nella giornata di mercoledì

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

Torna su
BrindisiReport è in caricamento