Quella masseria un lager per cavalli e cani: due denunciati

Cavalli e cani trattati in violazione di ogni norma sui diritti degli animali: un altro piccolo pezzo del mondo purtroppo vasto dei maltrattamenti nei confronti delle specie con le quali l'uomo ha maggiore vicinanza, è stato scoperto dai carabinieri della stazione di San Donaci

L'intervento dei carabinieri nella masseria di Sandonaci

SANDONACI - Cavalli e cani trattati in violazione di ogni norma sui diritti degli animali: un altro piccolo pezzo del mondo purtroppo vasto dei maltrattamenti nei confronti delle specie con le quali l'uomo ha maggiore vicinanza, è stato scoperto dai carabinieri della stazione di San Donaci, nel corso di un controllo effettuato presso una masseria dell'agro comunale. Due responsabili della situazione accertata dai militari, V.V. di 46 anni di Torchiarolo, e il nipote S.V. di 34 anni di San Donaci, sono stati denunciati a piede libero. Durante l’accertamento da parte dei carabinieri, è emerso che zio e nipote detenevano in pessime condizioni igienico sanitarie diciassette cavalli e sette cani, stipati all’interno di locali angusti e in precarie condizioni igienico sanitarie. I carabinieri hanno richiesto al sindaco l’emissione ordinanza sgombero e bonifica luoghi, con la collaborazione del servizio veterinario della Asl di Brindisi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una domenica con la bomba: quasi tutta Brindisi evacuata

  • Malore alla guida: autista accosta e poi si accascia, in salvo gli studenti

  • Incidenti: le vittime e le strade più pericolose del Brindisino

  • Forti raffiche di vento: alberi sradicati, interventi in provincia

  • Nuova allerta arancione per lo scirocco nella giornata di mercoledì

  • Lite fra vicini sfocia nel sangue: uomo preso a sprangate in testa

Torna su
BrindisiReport è in caricamento