Ceglie, furti d'auto a ripetizione

CEGLIE MESSAPICA - Quattro vetture rubate in pochissimi giorni sotto gli occhi dei proprietari. Accade a Ceglie Messapica, in pieno giorno, i ladri agiscono senza l'esibizione di armi, senza minacce o con il volto scoperto. Approfittano di un momento di distrazione dell'automobilista e portano via l'auto in pochissimi istanti.

Ceglie, la stazione carabinieri

CEGLIE MESSAPICA - Quattro vetture rubate in pochissimi giorni sotto gli occhi dei proprietari. Accade a Ceglie Messapica, in pieno giorno, i ladri agiscono senza l'esibizione di armi, senza minacce o con il volto scoperto. Approfittano di un momento di distrazione dell'automobilista e portano via l'auto in pochissimi istanti.

Le zone più colpite le contrade più periferiche. L'ultimo episodio risale a martedì scorso dove nella mattinata in contrada Natalicchio è stata asporta una Citroen C3. In questo caso ad agire sono stati in due: mentre il proprietario della vettura stava chiudendo il cancello di casa dopo aver portato l'auto fuori dal garage uno dei due ladri lo ha distratto invocando aiuto da qualche metro di distanza, l'uomo è andato in suo soccorso e il complice, intanto gli ha portato via la Citroen C3.

Nonostante i due non avessero il volto travisato la vittima di questo furto non è riuscita a individuarli e identificarli. Più o meno con le stesse modalità nei giorni precedenti sono state asportate altre vetture, in contrade diverse.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Multiservizi, lievitano i debiti: oltre sei milioni. Manca il piano di rilancio

    • Cronaca

      Banco dato alle fiamme: la scuola "Marco Pacuvio" resta chiusa

    • Economia

      Enel: presidio no stop. "Preoccupati dalla messa in sicurezza di tre gruppi"

    • Politica

      "Emiliano fuori tempo e fuori luogo. Ok il sindaco di Squinzano"

    I più letti della settimana

    • Muore dopo dimissioni dal Pronto soccorso: i parenti chiedono chiarezza

    • Prosciugato il conto di due anziani di Cellino: arrestati nipote e direttore della Posta

    • Tenta di togliersi la vita sulla superstrada: salvato dai poliziotti

    • Incidenti stradali: raffica di condanne per “ponci” a Brindisi

    • Incendiate nella notte auto e villetta contemporaneamente: si indaga

    • Rapina a mano armata in ristorante: presa la cassa con 600 euro

    Torna su
    BrindisiReport è in caricamento