Cellino, brucia furgone-paninoteca

CELLINO SAN MARCO – Continuano i raid incendiari ai danni di imprenditori e commercianti di Cellino San Marco: dopo il rogo di natura dolosa che all'alba di lunedì scorso ha distrutto la Volvo V40 di una imprenditrice cellinese, alle 4 di questa mattina a essere presa di mira dai piromani la paninoteca mobile del 43enne Giuliano Gemma, vecchia conoscenza delle forze dell'ordine, arrestato a novembre scorso per furto.

Il punto in cui è stato incendiato il furgone di Giuliano Gemma

CELLINO SAN MARCO – Continuano i raid incendiari ai danni di imprenditori e commercianti di Cellino San Marco: dopo il rogo di natura dolosa che all'alba di lunedì scorso ha distrutto la Volvo V40 di una imprenditrice cellinese, alle 4 di questa mattina a essere presa di mira dai piromani la paninoteca mobile del 43enne Giuliano Gemma, vecchia conoscenza delle forze dell'ordine, arrestato a novembre scorso per furto.

Il mezzo, un furgone, era parcheggiato in via Sandro Pertini, alle spalle del palazzo comunale di Cellino San Marco e a due passi da piazzale Padre Pio punto di riferimento dei giovani del paese. La richiesta di intervento ai vigili del fuoco è giunta alle 4.08 di questa mattina e il tempestivo arrivo dei pompieri ha evitato che il rogo distruggesse completamente il camioncino.

I danni, infatti, sono limitati alla parte posteriore del mezzo. Sul posto si sono portati anche i carabinieri della locale stazione che hanno proceduto con i rilievi di rito. Non sono stati trovati chiari indizi riconducibili al dolo ma si esclude la causa accidentale, proprio perché l'incendio non è divampato dal vano motore.

Giuliano Gemma sta scontando una condanna per furto con la detenzione domiciliare e usufruisce del permesso per lavorare.

I carabinieri non escludono alcuna ipotesi circa il movente del raid incendiario.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto sale a cinque il numero degli incendi dolosi che hanno colpito la cittadina di Cellino San Marco in un mese e mezzo. Il 14 agosto furono date alle fiamme due auto di due turisti parcheggiate davanti a un bed & breakfast del posto, il 18 agosto fu distrutto da un incendio un chiosco adibito alla vendita di generi alimentari, lunedì scorso l'auto di un'imprenditrice e questa notte la paninoteca ambulante di Gemma. Se questi episodi sono collegati tra loro, spetta ai carabinieri stabilirlo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brindisi, ospedale Perrino: turista lombardo positivo al Covid-19

  • Furgone si ribalta sull'autostrada: brindisino muore in Veneto

  • Spari contro il balcone di un'abitazione: feriti marito e moglie

  • Giovane malmenata in strada: carabiniere fuori servizio blocca fidanzato violento

  • Ostuni torna a popolarsi di vip, fra cantanti ed ex campioni del mondo

  • Mesagne, un tuffo nel blu: quando l’asfalto si fa tela

Torna su
BrindisiReport è in caricamento