Cittadella, forzati i distributori di snack

BRINDISI - Le merendine non le hanno volute, non si sa se, almeno, si sono serviti di Coca o acqua minerale. I soldi li hanno presi di sicuro, ed è la seconda volta in meno di due mesi. Gli scassinatori di distributori automatici si sono rifatti vivi in Cittadella della Ricerca. Non sono famosi come i colleghi delle varie Croma, ma entrano dove vogliono. Forse hanno persino le chiavi, almeno quelle delle porte di accesso. E si sono ripassati con solo gli edifici che ospitano le due facoltà universitarie e le aule, ma anche alcune sedi di centri di ricerca, come l'Enea.

Distributori scardinati all'università

Distributori scardinati all'università
BRINDISI - Le merendine non le hanno volute, non si sa se, almeno, si sono serviti di Coca o acqua minerale. I soldi li hanno presi di sicuro, ed è la seconda volta in meno di due mesi. Gli scassinatori di distributori automatici si sono rifatti vivi in Cittadella della Ricerca. Non sono famosi come i colleghi delle varie Croma, ma entrano dove vogliono. Forse hanno persino le chiavi, almeno quelle delle porte di accesso. E si sono ripassati con solo gli edifici che ospitano le due facoltà universitarie e le aule, ma anche alcune sedi di centri di ricerca, come l'Enea.

Un giro completo di raccolta del contenuto delle cassette che raccolgono le monete delle macchine che distribuiscono caffè, snack e bibite piazzate in giro nel comprensorio scientifico-tecnologico. Il bottino è imprecisato. E dovendo caricarsi del peso delle monete, i ladri pare non abbiano toccato altro, preoccupandosi solo di rendere inoffensive le telecamere per non essere ripresi mentre edrano all'opera. Si ritiene che siano entrati a piedi - e non potrebbe essere diversamente, perchè c'è la ronda delle guardie giurate - superando la rete di recinzione, e apiedi se ne sono andati sino al mezzo che li attendeva all'esterno. La scoperta del furto seriale questa mattina. Indagini in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giallo di Ceglie: i due rumeni si sarebbero uccisi a vicenda

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Inseguimento si conclude con scontro frontale: un arresto

  • Incidente sulla superstrada, auto contro alberi: grave un giovane

  • Esplosi colpi di arma da fuoco nel centro abitato: si indaga

  • Incidente sulla circonvallazione: giovane motociclista in ospedale

Torna su
BrindisiReport è in caricamento