Poliziotto sventa rapina: il plauso dei commercianti di Bozzano

Lettera di ringraziamento al sovrintendente della Squadra Mobile che lo scorso 6 settembre ha fermato due rapinatori minorenni

Un comitato di commercianti del rione Bozzano ringrazia il sovrintendente della Squadra mobile della questura di Brindisi che lo scorso 6 settembre ha sventato una rapina ai danni del supermercato Di Meglio del rione Bozzano, fermando due minorenni armati di coltello e manganello telescopico, mentre si accingevano ad assaltare l’attività commerciale. 

Pubblichiamo di seguito la lettera inviata dai commercianti al questore di Brindisi, Ferdinando Rossi. 

Egregio signor Questore,

Siamo un gruppo di commercianti del rione Bozzano. Le scriviamo questa lettera per parlarle di un “angelo” che quotidianamente veglia sulla sicurezza delle attività commerciali, infondendo un senso di tranquillità ai cittadini. Quell’angelo è il sovrintendente I. Z, una presenza costante qui a Bozzano. Con il suo carattere gioviale ogni giorno si ferma a scambiare due chiacchere con gli esercenti, assicurandosi che tutto fili liscio. 

Come lei ben sa, signor Questore, venerdì 6 settembre questo poliziotto esemplare è stato protagonista di un gesto straordinario. Era pomeriggio. Parco Maniglio, cuore pulsante del quartiere, brulicava di bambini. I negozi erano aperti, con il solito via vai di clienti. In via Germania le auto fluivano in entrambi i sensi di marcia. Fra i cittadini che portavano il cane a passeggio c’era anche l’operatore della Squadra Mobile, che nonostante fosse libero da servizio, non appena ha capito che due ragazzini armati e con volto coperto da passamontagna stavano per perpetrare una rapina ai danni di un supermercato, non ha esitato un solo istante a entrare in azione, bloccandoli. Non osiamo immaginare le conseguenze che avrebbe potuto avere un assalto armato in un’attività commerciale piena di avventori. Ma grazie all’intervento dell’ufficiale di p.g., il peggio è stato evitato. 

E ancora ricordiamo il sangue freddo con cui I.Z. gestì un’altra situazione estremamente critica che tenne decine di persone con il fiato sospeso. Era il 20 ottobre 2018 quando un bambino di due anni riuscì a passare da una finestra sul cornicione di un appartamento al quinto piano del complesso Risanamento Napoli. Da un momento all’altro sarebbe potuto precipitare nel vuoto. L’investigatore della Mobile parlò al piccolo, bloccato tra il davanzale e il cornicione, per cercare di tranquillizzarlo. Nel frattempo la madre tornò a casa e l’emergenza rientrò. 

Le abbiamo citato anche questo episodio, signor Questore, per farle capire l’importanza che un singolo agente può rivestire per la serenità di un quartiere. Meritano un plauso quei servitori dello Stato che anche quando non indossano la divisa, si mettono a disposizione dei cittadini. I.Z., per noi commercianti di Bozzano, è una sorta di poliziotto di quartiere non istituzionalizzato, oltre che un padre che con amore e devozione si prende cura del figlioletto. La sua presenza ci fa sentire più sicuri. 

Ci tenevamo a farglielo sapere, signor Questore, come piccolo gesto di riconoscenza nei confronti del nostro “angelo”. Con questa breve lettera vorremmo in minima parte sdebitarci del preziosissimo servizio reso dal sovrintendente, giorno per giorno, agli esercenti e ai residenti di questa comunità. Infine un ringraziamento a lei, signor Questore, per la professionalità dei suoi uomini e per gli sforzi profusi quotidianamente dalla Polizia di Stato per rendere questa città il più sicura e vivibile possibile. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morta la mamma di Albano Carrisi, la sua "origine del mondo"

  • I fratelli Gargarelli di Brindisi conquistano la finale di Tu sì que vales

  • Bomba, sindaco firma ordinanza per evacuazione: denuncia per chi resta

  • Maxi carico di droga al largo di Brindisi: arrestato uno scafista

  • Bomba, per l'evacuazione 300 brandine nelle scuole. Previsti colazione e pranzo

  • Bomba, svincoli chiusi e percorsi obbligatori: così cambierà la viabilità

Torna su
BrindisiReport è in caricamento