Con mezzi pesanti in zona vietata: camionisti multati dalla Polizia locale

I due hanno ricevuto una multa di 85 euro per aver circolato in “zona interdetta alla circolazione per categorie di veicoli superiori a 35 q

BRINDISI – Probabilmente pensavano che alle 6.30 del mattino avrebbero potuto agire indisturbati i due camionisti che alle prime ore del giorno di oggi hanno raggiunto piazza del Popolo e Corso Umberto I a Brindisi a bordo di mezzi pesanti la cui circolazione è vietata nel centro della città. Invece ad aspettarli c’erano gli agenti della Polizia locale, coordinati dal comandante Antonio Orefice, pronti a verificare il rispetto del codice della strada. Specie perché la zona in questione è caratterizzata da chianche e basolato che con il passaggio di mezzi pesanti rischiano di danneggiarsi. È già noto quanto le basole dei corsi brindisini sono sconnesse e pericolose.

multa camionista piazza del popolo brindisi-2

I due, un uomo di Capurso (Ba) e un altro di Galatina (Le), dipendenti di due ditte diverse, hanno ricevuto una multa di 85 euro per aver circolato in “zona interdetta alla circolazione per categorie di veicoli superiori a 35 quintali per esigenze di prevenzione del patrimonio comunale”. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Rita De Vito: “Impossibile adeguare i miei valori alle direttive del Pd”

  • Politica

    I silenzi nuocciono gravemente alla salute di questa giunta

  • Opinioni

    Capannone Montecatini tra vecchie e "nuove" ma inattuali idee

  • Cronaca

    "Perché pagare se non ho mai ricevuto servizi?" Accolto ricorso contro Arneo

I più letti della settimana

  • Inseguimento tra carabinieri e Giulietta finisce con tamponamento e arresto

  • Notte di fuoco tra Commenda e Sant’Elia: arrestato un brindisino

  • Furgone si ribalta sulla 379: un morto e un ferito

  • Caso Cucchi, rimosso uno striscione contro il carabiniere brindisino

  • L'auto finisce fuori strada: due ragazzi in ospedale

  • Scu, estorsioni alla festa patronale: anche in Appello chieste condanne per 27 brindisini

Torna su
BrindisiReport è in caricamento