Giovane condannato per furto sorpreso con 200 grammi di marijuana

Si tratta di un 26enne di Tuturano. Prima di far entrare i carabinieri in casa ha tentato di disfarsi della droga

TUTURANO – Prima di far entrare in casa i carabinieri, ha tentato di disfarsi di un involucro contenente 200 grammi di marijuana. Ma la sostanza stupefacente è stata recuperata e posta sotto sequestro dai carabinieri della locale stazione. 

Questi si erano recati presso l’abitazione del 26enne Paolo Teresio Lazzoi, di Tuturano, per notificargli un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dall’ufficio Esecuzioni penali della Procura della repubblica presso il tribunale di Brindisi.

Il giovane deve espiare la pena residua di un anno e quattro mesi di reclusione, per il reato di furto aggravato. L’episodio risale alla notte di Capodanno 2012, quando Lazzoi, con un complice, dopo aver forzato un distributore automatico di tabacchi ed essersi introdotto in una tabaccheria situata a Tuturano, rubò sigarette e gratta e vinci.

Durante l’esecuzione del provvedimento, il ragazzo, prima di consentire l’accesso in casa ai carabinieri, ha tentato di disfarsi di un involucro in cellophane contenente la droga, nascondendolo in un locale adiacente al suo appartamento. 

Su disposizione dell’autorità giudiziaria, dopo le formalità di rito, il 26enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione.

Potrebbe interessarti

  • L’albicocca, antico frutto della fertilità

  • Come riparare le piante dal caldo estivo e dal sole

  • Librerie fai da te: alcune idee

  • Fai da te, barbecue in muratura: come realizzarlo

I più letti della settimana

  • Accoltellamento mortale dopo furibonda lite tra consuoceri

  • Altri temporali in arrivo, l'allerta meteo passa ad arancione sulla costa

  • Auto fuori controllo sulla provinciale: un uomo perde la vita

  • Aste giudiziarie, pressioni e minacce ai partecipanti: quattro arresti

  • Trovato alla guida di un trattore rubato del valore di 50mila euro: arrestato

  • Omicidio Maldarella, fermati anche il padre e la madre dell'arrestato

Torna su
BrindisiReport è in caricamento