Rubò mentre il padrone di casa dormiva: condanna definitiva

Sconterà i sette mesi di detenzione collegati ad una condanna definitiva per furto il 60enne Giovanni Giudice, di Latiano, al quale i carabinieri della stazione locale hanno notificato il relativo ordine di carcerazione

Carabinieri in pattuglia a Latiano

LATIANO - Sconterà i sette mesi di detenzione collegati ad una condanna definitiva per furto il 60enne Giovanni Giudice, di Latiano, al quale i carabinieri della stazione locale hanno notificato il relativo ordine di carcerazione. I militari hanno poi condotto Giudice in una comunità del posto per l'espiazione della pena in regime di arresti domiciliari. I fatti risalgono al settembre del 2014. Giudice era stato identificato ed arrestato dai carabinieri della stazione di Oria come il ladro che si era introdotto in un'abitazione della storica cittadina, malgrado in cada si trovasse anche il proprietario, addormentato.

Il ladro si era già impadronito del portafoglio del padrone di casa con 40 euro, quando un rumore di troppo lo aveva tradito. Il proprietario della casa, resosi conto che c'era un estraneo all'interno, chiamò subito i carabinieri della stazione di Oria. Quando i militari arrivarono sul posto, il ladro se l'era appena squagliata, ma la rapidità dell'intervento consentì la sua identificazione e il rapido rintraccio, seguito da arresto. Anche in quella circostanza, su disposizione del pm di turno, Giovanni Giudice era stato assegnato alla detenzione domiciliare.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ricettazione e maltrattamento di animali: denunciati marito e moglie

  • Ambiente

    Sessanta volontari a lavoro per ripulire il litorale: riempiti 100 sacchi

  • Cronaca

    Pistola clandestina e cocaina in un vano condominiale: indaga la polizia

  • Attualità

    La barca a vela non va in pensione e diventa fioriera

I più letti della settimana

  • Auto contro moto sulla panoramica: morto un imprenditore

  • Tamponamento a catena sulla superstrada: un'auto si ribalta

  • Scu, il nuovo pentito: “La mia latitanza tra Fasano e Porto Cesareo”

  • Rapinatore armato di pistola piomba in farmacia e porta via 600 euro

  • Incidente stradale sulla 379: auto si ribalta, un ferito

  • Brindisi già capitale: Forza Italia ci riprova, depositata proposta di legge

Torna su
BrindisiReport è in caricamento