Rubò mentre il padrone di casa dormiva: condanna definitiva

Sconterà i sette mesi di detenzione collegati ad una condanna definitiva per furto il 60enne Giovanni Giudice, di Latiano, al quale i carabinieri della stazione locale hanno notificato il relativo ordine di carcerazione

Carabinieri in pattuglia a Latiano

LATIANO - Sconterà i sette mesi di detenzione collegati ad una condanna definitiva per furto il 60enne Giovanni Giudice, di Latiano, al quale i carabinieri della stazione locale hanno notificato il relativo ordine di carcerazione. I militari hanno poi condotto Giudice in una comunità del posto per l'espiazione della pena in regime di arresti domiciliari. I fatti risalgono al settembre del 2014. Giudice era stato identificato ed arrestato dai carabinieri della stazione di Oria come il ladro che si era introdotto in un'abitazione della storica cittadina, malgrado in cada si trovasse anche il proprietario, addormentato.

Il ladro si era già impadronito del portafoglio del padrone di casa con 40 euro, quando un rumore di troppo lo aveva tradito. Il proprietario della casa, resosi conto che c'era un estraneo all'interno, chiamò subito i carabinieri della stazione di Oria. Quando i militari arrivarono sul posto, il ladro se l'era appena squagliata, ma la rapidità dell'intervento consentì la sua identificazione e il rapido rintraccio, seguito da arresto. Anche in quella circostanza, su disposizione del pm di turno, Giovanni Giudice era stato assegnato alla detenzione domiciliare.

Potrebbe interessarti

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Potassio, usi e benefici: perché assumerlo e gli alimenti che lo contengono

  • Falsi amici: gli alimenti che mangi per dimagrire, invece fanno ingrassare

  • Topi, sporcizia e inciviltà: il parco del Cillarese sprofonda nel degrado

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla superstrada: camionista travolto e ucciso da un'auto

  • "Hanno aiutato il nostro bimbo, aiutateci a rintracciarli e ringraziarli"

  • Pulmino si schianta contro un albero: feriti sette braccianti, due sono gravi

  • Locali e attrezzature sporchi e ragnatele sulle pareti: chiuso panificio

  • Incidente al solito incrocio tra le provinciali: coinvolti due auto e un camion

  • Auto si ribalta sulla superstrada: illesi tre giovani brindisini

Torna su
BrindisiReport è in caricamento