Contrabbando: maresciallo assolto e risarcito

BRINDISI - Fu arrestato ingiustamente per due settimane e poi rimase un anno ai domiciliari: assolto definitivamente in Cassazione dopo 20 anni, un ex maresciallo dei carabinieri di Lecce, Medoro Giannone, di 59 anni, dovrà avere ora un indennizzo di 60 mila euro come risarcimento per i danni morali subiti.

Il tribunale e la procura di Lecce

BRINDISI - Fu arrestato ingiustamente per due settimane e poi rimase un anno ai domiciliari: assolto definitivamente in Cassazione dopo 20 anni, un ex maresciallo dei carabinieri di Lecce, Medoro Giannone, di 59 anni, dovrà avere ora un indennizzo di 60 mila euro come risarcimento per i danni morali subiti. Lo hanno deciso i giudici della seconda sezione penale della Corte d'Appello di Lecce.

I fatti risalgono all'aprile del 1997 quando il militare che era in servizio presso il comando provinciale dei carabinieri di Brindisi, venne arrestato con l'accusa di essersi appropriato di un ingente quantitativo di sigarette di contrabbando sequestrate durante un servizio di controllo e di avere falsificato gli atti relativi. La sua vicenda giudiziaria si è conclusa dopo vent'anni con un verdetto di assoluzione da parte dei giudici della Cassazione. In primo grado era stato assolto, in appello condannato a due anni e quattro mesi e con l'interdizione dai pubblici uffici, e infine assolto definitivamente dai giudici della Corte.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brindisi-Taranto: attivato controllo giornaliero con Autovelox

  • Muore schiacciato da un trattore: tragedia nelle campagne

  • Doppio inseguimento e lancio di chiodi dopo assalto a bancomat

  • Quanto costa una casa a Brindisi quartiere per quartiere

  • Bollo auto e Documento unico di circolazione, le novità 2020

  • Operaio investito: un collega insegue auto pirata e la blocca

Torna su
BrindisiReport è in caricamento