Trovato lavoratore in nero nell'azienda agricola: denunciato imprenditore

Scoperto nell'ambito di attività eseguita per contrastare il fenomeno dell’intermediazione illecita di manodopera e sfruttamento del lavoro

CAROVIGNO - Carabinieri a lavoro per contrastare il fenomeno dell’intermediazione illecita di manodopera e sfruttamento del lavoro: denunciato un 45enne di Carovigno, titolare di un'azienda agricola. Durante un controllo nell'azienda i carabinieri hanno trovato un operaio 27enne originario del Mali, in possesso di regolare permesso di soggiorno per “protezione sussidiaria”.

L’imprenditore è stato denunciato perché ha occupato un lavoratore senza la regolare assunzione. E' stato accertato che il giovane extracomunitario era impiegato senza regolare contratto dal primo agosto scorso. Nell’ambito dello stesso contesto è stato emesso un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale. In relazione alla vicenda, sono tuttora in corso ulteriori accertamenti per la verifica degli aspetti amministrativi e per gli adempimenti obbligatori in fatto di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bomba: le direttive sull'evacuazione e l'elenco aggiornato delle vie

  • Bomba, sindaco firma ordinanza per evacuazione: denuncia per chi resta

  • I fratelli Gargarelli di Brindisi conquistano la finale di Tu sì que vales

  • Bomba, per l'evacuazione 300 brandine nelle scuole. Previsti colazione e pranzo

  • Estate in Sicilia dall'Aeroporto del Salento con voli settimanali

  • Riceve la cocaina e la nasconde negli slip: i carabinieri lo bloccano

Torna su
BrindisiReport è in caricamento