Crollo alla scuola Pessina: arrivano le richieste di rinvio a giudizio

Il pm del tribunale di Brindisi Pierpaolo Montinaro ha chiesto il rinvio a giudizio di tre delle cinque persone che risultavano indagate nell’ambito del procedimento sul crollo di una parte del solaio di un’aula della scuola elementare Pessina di Ostuni, verificatosi lo scorso 3 aprile

BRINDISI – Il pm del tribunale di Brindisi Pierpaolo Montinaro ha chiesto il rinvio a giudizio di tre delle cinque persone che risultavano indagate nell’ambito del procedimento sul crollo di una parte del solaio di un’aula della scuola elementare Pessina di Ostuni, verificatosi lo scorso 3 aprile.

Si tratta di Palmiro Brocca, di Lecce, il legale rappresentante della ditta incaricata di eseguire i lavori di intonacatura dell’istituto, Salvatore Molentino, il direttore dei lavori, e il dirigente dell'Utc del Comune di Ostuni, Roberto Melpignano.

I pezzi di intonaco staccatisi dal solaio della classe II E colpirono due alunni che insieme a un’insegnante vennero trasportati presso il locale ospedale. La scuola aveva riaperto i battenti tre mesi prima, dopo la conclusione di una serie di interventi di ristrutturazione che durarono anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'udienza preliminare sarà celebrata il 10 marzo dinanzi al gup Luigi Forleo. Gli indagati devono rispondere a vario titolo delle accuse di inadempimento di contratti di pubbliche forniture, lesioni personale colpose, rovina di edifici e di altre costruzioni, falso ideologico. Tra le persone offese che potranno costituirsi parte civile, i genitori dei due alunni rimasti feriti dalla caduta di un pezzo di intonaco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Traffico internazionale di sostanze stupefacenti: nove arresti

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • Agguato al rione Sant'Elia: giovane automobilista ferito alla gamba

  • Covid-19, anche un ricercatore di Francavilla a caccia della cura

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

  • San Vito dei Normanni. Carabiniere fuori servizio blocca corsa clandestina, due giovani denunciati

Torna su
BrindisiReport è in caricamento