Dà in escandescenze in caserma dopo le minacce a ex e figlia: arrestato

Prima ha minacciato telefonicamente la ex moglie e la figlia, poi, mentre queste sporgevano denuncia, ha dato in escandescenze presso la caserma dei carabinieri, danneggiando un citofono

SAN DONACI – Prima ha minacciato telefonicamente la ex moglie e la figlia, poi, mentre queste sporgevano denuncia, ha dato in escandescenze presso la caserma dei carabinieri, danneggiando un citofono. E’ stato arrestato in regime di domiciliari un 48enne di San Donaci già sottoposto alla misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali.

I fatti si sono verificati nella giornata di ieri (15 giugno). Dopo aver subito minacce di morte da parte del sandonacese, mamma e figlia si sono recate presso la locale stazione dell’Arma per sporgere denuncia. Il 48enne, però, ha raggiunto l’edificio militare e ha iniziato a inveire contro le vittime, mentre veniva formalizzata la denuncia. E a un certo punto, con l’obiettivo di farle desistere, ha tentato di scavalcare il cancello di ingresso.

Non essendoci riuscito, a sfogato la sua rabbia contro l’impianto citofonico dello stabile, mettendolo fuori uso. A quel punto i militari hanno ammanettato l’esagitato. Questi poi, di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, è stato arrestato per maltrattamenti contro familiari e conviventi e danneggiamento aggravato. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      “Raccolta differenziata al 60 per cento per ridurre la Tari”

    • Politica

      “In Consiglio mozione di sfiducia alla sindaca”: Luperti raccoglie le firme

    • Cronaca

      L'Arma passa al setaccio il rione Perrino: arresti, perquisizioni e decine di multe

    • Cronaca

      A fuoco auto di commerciante già vittima di aggressione: si indaga

    I più letti della settimana

    • Tragedia del lavoro, muore operaio: aveva 24 anni

    • Studente colto da malore il classe: il professore gli salva la vita

    • Pizzaiolo di Brindisi nell’olimpo degli stellati: è stato assessore provinciale

    • Scu, arrestato latitante: trovato dai carabinieri in una casa di campagna

    • Estorsioni ai giostrai della festa patronale: Comune di Brindisi assente nel processo

    • Stefano Cucchi, inchiesta bis: omicidio preterintenzionale per il carabiniere brindisino

    Torna su
    BrindisiReport è in caricamento