Dà in escandescenze in caserma dopo le minacce a ex e figlia: arrestato

Prima ha minacciato telefonicamente la ex moglie e la figlia, poi, mentre queste sporgevano denuncia, ha dato in escandescenze presso la caserma dei carabinieri, danneggiando un citofono

SAN DONACI – Prima ha minacciato telefonicamente la ex moglie e la figlia, poi, mentre queste sporgevano denuncia, ha dato in escandescenze presso la caserma dei carabinieri, danneggiando un citofono. E’ stato arrestato in regime di domiciliari un 48enne di San Donaci già sottoposto alla misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali.

I fatti si sono verificati nella giornata di ieri (15 giugno). Dopo aver subito minacce di morte da parte del sandonacese, mamma e figlia si sono recate presso la locale stazione dell’Arma per sporgere denuncia. Il 48enne, però, ha raggiunto l’edificio militare e ha iniziato a inveire contro le vittime, mentre veniva formalizzata la denuncia. E a un certo punto, con l’obiettivo di farle desistere, ha tentato di scavalcare il cancello di ingresso.

Non essendoci riuscito, a sfogato la sua rabbia contro l’impianto citofonico dello stabile, mettendolo fuori uso. A quel punto i militari hanno ammanettato l’esagitato. Questi poi, di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, è stato arrestato per maltrattamenti contro familiari e conviventi e danneggiamento aggravato. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Agguato in un cortile condominiale: arrestato per tentato omicidio

  • Cronaca

    “Acquisti on line con postepay, 62 persone truffate”: chiesto il processo per un brindisino

  • Cronaca

    Gelo siberiano alle porte: ordinanza della prefettura di Brindisi

  • Cronaca

    Neve o non neve, lunedì prepariamoci a battere i denti

I più letti della settimana

  • "Niente posto per mio figlio. Sembrava di essere in un film di guerra"

  • Estorsioni, rapine, droga e Kalashnikov: undici arresti

  • Assalto in tabaccheria: padre e due figli arrestati dopo lungo inseguimento

  • "Un grosso felino nelle campagne": ricerche tra molti dubbi

  • "Felino nelle campagne": nuove segnalazioni, ma si tratta di un cane corso

  • “Tenore di vita alto, redditi esigui”: sequestrati immobili e società

Torna su
BrindisiReport è in caricamento