Da Torchiarolo nel Sud Salento per vendere cocaina: arrestati

Da Torchiarolo a Nociglia, paese della provincia di Lecce con poco più di 2400 anime, per spacciare: scoperti dai carabinieri e arrestati

TORCHIAROLO – Da Torchiarolo a Nociglia, paese della provincia di Lecce con poco più di 2400 anime, per spacciare: scoperti dai carabinieri e arrestati. Si tratta di Emiliano Turco e Fernando Grassi entrambi 29enni, il primo è disoccupato il secondo operaio. Sono accusati di spaccio di cocaina e su disposizione del pubblico ministero di turno, Carmen Ruggero, rinchiusi nel carcere di Lecce in attesa dell’interrogatorio di convalida.

L’arresto risale al pomeriggio di mercoledì 19 aprile, i due sono incappati in servizio attivato dai carabinieri della locale stazione finalizzato alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, che ha visto operare tutto il personale della stazione.

Intorno alle 16.30 i due giovani del Brindisino, a bordo di una Volkswagen Golf nera si sono recati a Nociglia per cedere sostanza stupefacente ad un noto professionista nocigliese e la loro visita nel comune leccese non è passata inosservata, specie perché si trattava di due volti “nuovi” in paese per i carabinieri. Sono stati, quindi, fermati e perquisiti.

Avevano 2200 euro in contanti, la successiva perquisizione nell’abitazione del libero professionista ha fatto emergere il ritrovamento e sequestro di circa 30 grammi di cocaina suddivisi in 4 involucri, è emerso che era stata appena acquistata dai due fermati. Anche l’acquirente ha successivamente dichiarato di aver acquistato la sostanza dai due pochi attimi prima.