Dal ring al Punto Snai: per rapina

BRINDISI - Individuato e fermato uno dei due autori della rapina perpetrata martedì scorso nel Punto Snai di piazza Anime a Brindisi: si tratta del 19enne Orazio Lagatta. È stato raggiunto da un decreto di fermo per rapina. Il ragazzo, incensurato, con la passione per la boxe (la sua pagina Facebook è piena di sue foto sul ring, lui è pugile dilettante) è stato incastrato dal sistema di video sorveglianza del centro scommesse.

Il Punto Snai di piazza Anime a Brindisi

BRINDISI - Individuato e fermato uno dei due autori della rapina perpetrata martedì scorso nel Punto Snai di piazza Anime a Brindisi: si tratta del 19enne Orazio Lagatta. È stato raggiunto da un decreto di fermo per rapina. Il ragazzo, incensurato, con la passione per la boxe (la sua pagina Facebook è piena di sue foto sul ring, lui è pugile dilettante) è stato incastrato dal sistema di video sorveglianza del centro scommesse.

Il colpo lo ha messo a segno insieme a un complice che al momento non è stato individuato. Intorno alle 21 di martedì scorso 18 dicembre in due fecero irruzione nel centro scommesse armati di pistola, minacciarono i due dipendenti, volevano i soldi custoditi nella cassaforte ma il forziere è dotato di apertura a tempo e non si poteva aprire, si impossessarono, quindi, della borsetta della dipendente, al cui interno c'erano 250 euro, e fuggirono.

Sul posto si precipitarono i carabinieri del nucleo operativo radiomobile del comando provinciale di Brindisi, guidati dal tenente Alberto Canevaghi, che dopo aver raccolto la testimonianza delle vittime, presero visione delle registrazioni del sistema di videosorveglianza ed eseguirono alcune perquisizioni a carico di personaggi ritenuti sospetti. Uno di questi era Orazio Lagatta.

Nella sua abitazione i militari hanno trovato gli stessi capi di abbigliamento indossati nella rapina e altri indizi. La refurtiva, però, non c'era. Su disposizione del pubblico ministero di turno, Valeria Farina Valaori, è stato emesso un decreto di fermo a suo carico che, con tutta probabilità, verrà convalidato lunedì prossimo.

Per la cronaca, il gestore dello stesso Punto Snai era stato rapinato il 16 dicembre per strada non appena chiusa la sala scommesse.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Corruzione Enel: dipendenti indagati licenziati, dirigenti trasferiti

  • Cronaca

    “Porta ottomila euro domani, altrimenti bruciamo tutto”

  • Cronaca

    Le mani della Scu sul fotovoltaico, nove condanne definitive e una annullata con rinvio

  • Cronaca

    Rapina in gioielleria al centro commerciale, pene ridotte in appello

I più letti della settimana

  • "Niente posto per mio figlio. Sembrava di essere in un film di guerra"

  • Estorsioni, rapine, droga e Kalashnikov: undici arresti

  • "Un grosso felino nelle campagne": ricerche tra molti dubbi

  • Mamma e figlia senza casa e senza lavoro: "Aiutateci, siamo disperate"

  • Rapina nella farmacia comunale: banditi armati di coltello, due feriti

  • “Festa patronale, biglietti gratis sennò benzina”: estorsione di stampo mafioso ai giostrai

Torna su
BrindisiReport è in caricamento