"Danni dell'80 per cento nelle campagne": chiesto stato di calamità

La richiesta è stata formulata dal sindaco di Carovigno, Massimo Lanzilotti, a seguito della tromba d'aria abbattutasi lo scorso 25 novembre

CAROVIGNO – Il sindaco di Carovigno, Massimo Lanzillotti, chiede un sopralluogo per la verifica dello stato di calamità nelle campagne che domenica scorsa (25 novembre) sono state devastate da una tromba d’aria. In una nota inviata all’ufficio provinciale Agricoltura e all’assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia, il primo cittadino rimarca come la calamità abbia provocato “danni agli oliveti con sradicamenti diffusi e branche principali, con un danno valutabile intorno all’80 per cento”.  Il violento fenomeno atmosferico, in particolare, ha investito località Serranova, abbattendo muretti a secco, muri di recinzione e reti metalliche. Gli alberi sradicati non si contano. I danni più incendi si sono registrati in particolare nei pressi di masseria Canali e di zona Grottamiranda. 

Potrebbe interessarti

  • Musica dei locali: nuovi orari per costa e centro urbano

  • L’albicocca, antico frutto della fertilità

  • Come riparare le piante dal caldo estivo e dal sole

  • Librerie fai da te: alcune idee

I più letti della settimana

  • Accoltellamento mortale dopo furibonda lite tra consuoceri

  • Vino sofisticato: undici arresti e quattro cantine sequestrate

  • Altri temporali in arrivo, l'allerta meteo passa ad arancione sulla costa

  • Auto fuori controllo sulla provinciale: un uomo perde la vita

  • Aste giudiziarie, pressioni e minacce ai partecipanti: quattro arresti

  • Fuochi d'artificio al matrimonio: colpito al volto, perde un occhio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento