Decine di monili d'oro ritrovati dalla polizia: diramate le foto dei preziosi

Orecchini da donna, collane, anelli e monili da indossare al collo recuperati dalla Mobile. Contattate la questura

Orecchini da donna, collane, anelli e monili da indossare al collo sono stati recuperati dagli agenti della Squadra Mobile di Brindisi nel corso di una serie di attività espletate negli ultimi giorni. 

Per agevolare il riconoscimento dei preziosi, la questura ha divulgato un file (allegato all’articolo) in cui sono stati inseriti 20 fotogrammi che ritraggono quanto sequestrato. In ragione di ciò, si invitano tutti gli interessati a contattare il centralino della Questura di Brindisi (0831-543111), in orario diurno compreso tra le ore 09,30 e le ore 12,30, allo scopo di concordare incontri con gli incaricati di formalizzare eventuali riconoscimenti dei preziosi da parte dei legittimi aventi diritto.

Onde evitare l’afflusso di persone offese da azioni delittuose di vario genere, si sottolinea che gli oggetti in argomento sono stati rinvenuti e sequestrati in quel di Massa e, pertanto, esclusivamente coloro i quali riconoscono come propri uno o più oggetti ritratti nelle foto sono pregati di contattare la Questura e, in caso di invito a presentarsi, di portare al seguito la relativa denuncia. 

IL FILE CON LE FOTO DEI MONILI: Immagini(FILEminimizer)-2

Potrebbe interessarti

  • Librerie fai da te: alcune idee

  • Conservazione dei cibi: sai quali sono quelli da tenere fuori dal frigo?

  • Open space: il frigorifero intelligente per la vostra casa

  • Bidoni della spazzatura: come pulirli e igienizzarli

I più letti della settimana

  • Auto fuori controllo sulla provinciale: un uomo perde la vita

  • L'ammiraglio difende la Marina: "In Libia ci siamo. Il problema: i trafficanti"

  • Sulla pista dei furti di trattori: arrestato un allevatore

  • “Scu, nuove leve in gruppi tipo gangsteristico. Unione tra Brindisi e Lecce”

  • Muore sul tavolo operatorio dopo nove ore: avviate le indagini

  • Lite in spiaggia: pugni e bastonate contro dipendenti di un lido

Torna su
BrindisiReport è in caricamento