Deve scontare sette anni per droga, arrestato un brindisino

BRINDISI - Deve scontare sette anni di carcere perché riconosciuto colpevole di concorso in detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Si chiama Cosimo Epicoco, ha 36 anni, ed è di Brindisi. E' stato arrestato dai carabinieri della Stazione di Brindisi in esecuzione dell'ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Lecce. I

Antonio Epicoco

BRINDISI - Deve scontare sette anni di carcere perché riconosciuto colpevole di concorso in detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Si chiama Cosimo Epicoco, ha 36 anni, ed è di Brindisi. E' stato arrestato dai carabinieri della Stazione di Brindisi in esecuzione dell'ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Lecce. I fatti per i quali è finito in carcere Epicoco risalgono ad anni fa. Il processo ha percorso i vari gradi e la sentenza ora è diventata definitiva, per cui il trentaseienne è stato trasferito nel carcere di Brindisi.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Abusano di un giovane che aspetta il pullman e poi fuggono: trovati e arrestati

    • Cronaca

      Moglie e figlia si rifugiano in casa: anziano armato di machete tenta di sfondare la porta

    • Cronaca

      Cimitero: ecco il bando da 6-9 mesi, in attesa dell'affidamento alla Multiservizi

    • Cronaca

      Sanitaservice: ripristinate le indennità su tre turni a tutto il personale

    I più letti della settimana

    • Dopo incidente consegna la droga ai soccorritori: erano finanzieri

    • Abusano di un giovane che aspetta il pullman e poi fuggono: trovati e arrestati

    • Colpo fallito in gioielleria, la titolare: "Vattene che stanno arrivando i carabinieri"

    • Cade da un'impalcatura mentre lavora: grave giovane operaio

    • Trovato sulla litoranea con una tonnellata di marijuana: scoperto e arrestato

    • Scu, estorsione ai giostrai di San Teodoro: anche il Comune di Brindisi parte civile

    Torna su
    BrindisiReport è in caricamento