Bottiglia molotov contro agenzia di pompe funebri: danni ingenti

Sita in via Cristoforo Colombo a Brindisi, è di proprietà dei fratelli Danilo e Giacomo Leo. Sul posto la polizia e i vigili del fuoco. Movente da chiarire

BRINDISI – E' stato provocato dal lancio di una bottiglia molotov l'incendio che ha danneggiato la sede di un’agenzia di pompe funebri sita in via Cristoforo Colombo a Brindisi di proprietà dei fratelli Danilo e Giacomo Leo. Le fiamme sono state domate nel giro di un’ora dai vigili del fuoco giunti dal comando provinciale di via Nicola Brandi, chiamati intorno all’una della scorsa notte (fra lunedì 5 e martedì 6 novembre). 

incendio agenzia pompe funebri Leo Brindisi-2

Sul posto si è recata anche una pattuglia della Sezione volanti della questura di Brindisi che ha eseguito il sopralluogo teso a raccogliere elementi utili a fare chiarezza sulla vicenda.  

Le forze dell'ordine hanno acquisito i resti della bottiglietta incendiaria. Per far luce sulla dinamica dei fatti, si spera nel supporto delle immagini riprese dalle telecamere della zona, al vaglio degli investigatori. Il movente del gesto è da appurare. I danni subiti dal locale sono ingenti. Le pareti e il pavimento della sala di ingresso erano anneriti. Sulla scrivania e i mobili erano visibili i segni di bruciatura. 

Articolo aggiornato alle ore 10,15

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Auto in fiamme a Sant'Angelo e Acque Chiare: bimba in ospedale

  • Cronaca

    Il nuovo questore: “Sono sempre stato poliziotto da marciapiede”

  • Cronaca

    Tedesco: “Sono io quello della rapina, ho sbagliato”. Protino: “Non ne so niente”

  • Salute

    L'ospedale "Melli" tra incontri pubblici e commissione speciale

I più letti della settimana

  • Strage nella notte, tre giovani morti in un incidente stradale

  • Tragedia sulla strada Ostuni-Montalbano: morti due ragazzi

  • Tragedia sulla provinciale: oggi l'ultimo saluto a Sarah, Giulia e Davide

  • Auto contro scooter nel centro abitato: un 14enne in Rianimazione

  • Rapinatori nell'ufficio postale del Casale: "Tranquilli, vi vogliamo bene ragazzi"

  • Trasportavano parti auto rubata: inseguiti e presi dalla Polstrada

Torna su
BrindisiReport è in caricamento