Area di servizio assaltata con un trattore: divelta la colonnina self service

Nel mirino il distributore di benzina Camer situato sulla San Pietro Vernotico-Campo Di Mare. I malfattori sono arrivati dalle campagne e hanno sfondato un muretto

SAN PIETRO VERNOTICO – Preso di nuovo di mira il distributore di benzina Camer situato sulla strada provinciale 86 che collega San Pietro Vernotico alla marina di Campo di Mare, alle porte del centro abitato di San Pietro Vernotico. Ignoti malfattori la scorsa notte (16 agosto) hanno fatto irruzione nell'area di servizio a bordo di un trattore, hanno sradicato la colonnina collegata all’impianto self service e l'hanno trascinata nellle campagne dopo aver sfondato un muro perimetrale. Da lì si sono dileguati nel buio. 

L'allarme collegato con la centrale operativa dell'istituto di vigilanza G4 è scattato alle 3.45. Sul posto, nel giro di pochi minuti si è recata una pattuglia e i carabnieri che non hanno potuto fare altro che eseguire i rilievi del caso e avviare le indagini.  Il distributore è fuori servizio. 

Assalto colonnina distributore Camer San Pietro Vernotico 3 (2)-2

Video: il percorso seguito dai ladri

Nelle prossime ore verranno visionati i fotogrammi dell'impianto di videosorveglianza dell'aera di servizio che ha ripreso per intero la scena del furto. Il distributore Camer è stato più volte saccheggiato dai ladri. Situato sulla Sp 86 (la San Pietro Vernotico-Campo di Mare), subito dopo l’incrocio con la circonvallazione, l’impianto si trova in una posizione tale da fornire comode via di fuga, sia verso la superstrada Brindisi-Lecce che la stessa circonvallazione. Un furto con modus operandi identico a quello odierno venne già perpetrato anni fa. Anche in quel caso i ladri raggiunsero l’impianto dalle campagne a bordo di un trattore, sradicarono la colonnina e fuggirono. Era venerdì 16 agosto del 2013. 

Il colpo di sei anni fa

Assalto colonnina distributore Camer San Pietro Vernotico-3

Nel febbraio 2019, invece, un bandito armato di pistola, sempre dalle campagne, minacciò il benzinaio, si fece consegnare l'incasso e si impossessò della sua auto. Il veicolo venne recuperato qualche giorno dopo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Bimba nata morta all’ospedale Perrino”: denuncia dei genitori

  • Una domenica con la bomba: quasi tutta Brindisi evacuata

  • Trovato senza vita: sospetta overdose, pm dispone autopsia

  • Maltempo: scuole chiuse a Brindisi a in altri Comuni della provincia

  • Incidente sulla provinciale, auto si schianta contro albero: grave un giovane

  • Forti raffiche di vento: alberi sradicati, interventi in provincia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento