Dna su guanti e passamontagna: si chiude il cerchio su una rapina

Arrestato Andrea Summa, uno dei presunti autori dell'assalto armato al negozio Bolle di Sapone perpetrato nell'agosto 2017

ORIA – Il cerchio si chiude dopo due anni, grazie alle tracce di Dna riscontrate su guanti e passamontagna. E’ stato arrestato anche il secondo autore della rapina perpetrata il 18 agosto 2017 ai danni del negozio di detersivi “Bolle di Sapone” di Oria. Si tratta del 32enne Andrea Summa, del posto. L’uomo è stato raggiunto da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Brindisi, su richiesta della Procura. Il suo complice, 21enne Vincenzo Tramontano, era già stato arrestato nel luglio 2018, sempre in esecuzione di un’ordinanza. 

SUMMA Andrea Classe 1987-2

Il provvedimento restrittivo è scaturito dalle indagini condotte dai carabinieri della stazione di Oria al comando del maresciallo Roberto Borrello. L’attività commerciale venne assaltata da due uomini con volto coperto da passamontagna, di cui uno armato di rapina. I banditi, sotto la minaccia dell’arma, si fecero consegnare il denaro contenuto nel registratore di cassa, pari a circa 400 euro. Poi si dileguarono.
I militari, subito allertati dal titolare del negozio, recuperarono sulla via di fuga dei rapinatori il registratore di cassa vuoto, due passamontagna utilizzati per il travisamento, un coltello e due magliette indossate dai malviventi. Inoltre vennero acquisite le immagini dell’impianto di videosorveglianza. 

Le analisi tecniche hanno consentito di acquisire delle tracce biologiche dal materiale sequestrato e di estrapolare il profilo genetico del Dna, risultato riconducibile, univocamente, a Summa. Inoltre le risultanze probatorie sono state corroborate dal confronto delle immagini dell’impianto a circuito chiuso del suddetto esercizio commerciale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Bimba nata morta all’ospedale Perrino”: denuncia dei genitori

  • Trovato senza vita: sospetta overdose, pm dispone autopsia

  • Una domenica con la bomba: quasi tutta Brindisi evacuata

  • Maltempo: scuole chiuse a Brindisi a in altri Comuni della provincia

  • Incidente sulla provinciale, auto si schianta contro albero: grave un giovane

  • Forti raffiche di vento: alberi sradicati, interventi in provincia

Torna su
BrindisiReport è in caricamento