Calcio in faccia a una donna dopo lite in un bar: indagano i carabinieri

La violente aggressione si è verificata la scorsa notte nella periferia di Ceglie Messapica. La vittima, una 34enne della provincia di Taranto, sottoposta a intervento di chirurgia maxillo-facciale

CEGLIE MESSAPICA – E’ stata colpita con un violento calcio in faccia, al culmine di una lite. I carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni stanno indagando per risalire all’identità di un uomo che la scorsa notte (domenica 9 febbraio) ha picchiato con violenza inaudita una donna di 34 anni residente in provincia di Taranto. L’episodio si è verificato intorno alle ore 4.30 in un bar situato nella periferia di Ceglie Messapica. Fra i due, da quanto appreso, vi è stata una lite per futili motivi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al culmine della discussione, l’uomo ha sferrato un calcio sul volto della malcapitata, colpendola all’altezza dell’occhio sinistro. La 34enne, con una brutta ferita, è stata trasportata presso il Pronto soccorso dell’ospedale Perrino di Brindisi. Da lì è stata trasferita presso il reparto di Chirurgia maxillo-facciale dell’ospedale di Acquaviva delle Fonti (Bari), dove è stata sottoposta a un intervento. I carabinieri si sono subito messi al lavoro per risalire all’identità dell’aggressore. Il cerchio dovrebbe chiudersi nel giro di qualche ora. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavori agricoli, arriva il sì dalla Regione: "attività indifferibili"

  • "Primo operatore 118 positivo, ora screening urgente per tutti"

  • Muore un imprenditore edile: prima vittima del Covid a Ostuni

  • Una brindisina in Olanda: "Viviamo col terrore del contagio. Il Lockdown è una fortuna"

  • Controlli anti contagio: multati un barbiere e il suo cliente a Brindisi

  • Coronavirus: 22 nuovi contagi e un decesso in provincia di Brindisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento