Arrestata pure la moglie dell'accoltellatore. Resta grave il ferito

La lite tra cognati a Francavilla Fontana. La donna ha aggredito un maresciallo per impedire il fermo del marito

FRANCAVILLA FONTANA – Restano molto gravi le condizioni di Emiljan Devole, 40 anni, di origine albanese, l’uomo ferito ieri alo torace con una coltellata, infertagli dal cognato Claudio De Tommaso di 37 anni. Lo confermano i carabinieri della compagnia di Francavilla Fontana che indagano sulla vicenda. Gli stessi investigatori dell’Arma fanno sapere che nel corso del loro intervento dopo il ferimento, che ha condotto al fermo di polizia giudiziaria per tentato omicidio di de Tommaso, è stata arrestata anche la moglie di questi, Antonella Begher di 62 Anni.

Accoltellamento centro servizi sociali Francavilla Fontana-4

Ripercorriamo i fatti. Alle 12 circa di lunedì 25 marzo, all’ingresso del Centro Servizi Sociali di via Confalonieri a Francavilla Fontana, Claudio De Tommaso al culmine di un alterco con il cognato albanese, gli ha sferrato un fendente al petto, poi si è allontanato. I carabinieri, giunti sul posto, hanno raccolto sommarie informazioni testimoniali ed hanno esaminato le registrazioni di un impianto di video sorveglianza, potendo così valutare lo svolgimento dei fatti ed identificando il feritore.

De Tommaso Claudio classe 1982-2Begher Antonella classe 1957-2De Tommaso è stato così rintracciato presso la sua abitazione di campagna, in contrada Padula Pagliarone, dove si trovava anche la Begher. I carabinieri riferiscono che i due coniugi hanno subito assunto un atteggiamento scontroso, aggressivo e non collaborativo, e sono riusciti ad entrare nell’abitazione dopo aver faticato non poco. Ma de Tommaso, soggetto già noto alla giustizia, e la Begher hanno continuato ad offendere e minacciare i carabinieri.

La moglie di De Tommaso, in particolare, ha cercato di impedire che il marito fosse tradotto in caserma scagliandosi contro un maresciallo dopo averlo minacciato di morte, ed è stato necessario l’intervento di altri due carabinieri per ridurla alla ragione. Ma a quel punto nei confronti della Begher è scattato l’arresto in flagranza per resistenza a pubblico ufficiale.

La perquisizione effettuata nella casa rurale alla ricerca dell’arma usata per il ferimento non ha dato esito positivo. Il coltello è sparito.  Intanto, come già riportato nell’articolo di ieri sull’episodio, Emiljan Devole è stato trasportato dam una equipe del 118 all’Ospedale Perrino di Brindisi in codice rosso, e successivamente condotto nel reparto di chirurgia toracica dell’ospedale di Lecce, le sue condizioni sono molto gravi a causa di una ferita da punta e taglio all’emitorace sinistro, tra cuore e polmone.

Claudio De Tommaso è stato sottoposto a fermo perché gravemente indiziato del delitto di tentato omicidio nei riguardi del cognato e trasferito al carcere di Brindisi a disposizione del giudice delle indagini preliminari e del pm. Lo stesso magistrato di turno della procura ha disposto per Antonella Begher la custodia cautelare in regime di arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida davanti al gip.

Potrebbe interessarti

  • Blatte e scarafaggi, come allontanarli

  • Anguria, antiossidante: proprietà, benefici e controindicazioni

  • Stp: rinnovate tutte le corse per le marine della provincia

  • Cicloturismo a Brindisi e provincia: le associazioni crescono

I più letti della settimana

  • Tragedia in campagna: donna rimane incastrata in una vecchia fornace, muore in ambulanza

  • Incidente mortale sul cavalcavia: condannato per omicidio stradale

  • Frattura il naso e lo zigomo alla fidanzata, soccorsa da automobilista

  • Furgone imbottito di marijuana: 218 chili, un arresto

  • Chiuso sulla costa ristorante avviato senza autorizzazione comunale

  • Brindisi Multiservizi: ecco la graduatoria degli idonei all'assunzione

Torna su
BrindisiReport è in caricamento