Dosi di coca nascoste in un muretto a secco: un arresto

Un 23enne sorpreso mentre occultava la sostanza stupefacente in una scatola di mentine e la riponeva fra le pietre

CAROVIGNO – Aveva nascosto in un muretto a secco una scatoletta di “Tic Tac” contenente otto dosi di cocaina. Ma i carabinieri lo tenevano d’occhio mentre occultava la sostanza stupefacente. Il 23enne Alessio Di Latte, di Carovigno, è stato arrestato in flagranza di reato in località Marcello, nell’agro di Carovigno.

I militari del Norm della compagnia di San Vito dei Normanni hanno effettuato un servizio di controllo della zona dopo aver ricevuto diverse segnalazioni di movimenti sospetti. Nel corsi di tale attività le forze dell’ordine hanno notato la presenza di un’Audi A3 il cui conducente raggiungeva un muretto a secco e dopo essersi assicurato che non vi fosse nessuno nei paraggi si rannicchiava per prelevare qualcosa fra i sassi.

L’automobilista, il 23enne Alessio Di Latte, è stato bloccato dopo aver fatto più volte la spola. Il ragazzo ha consegnato di sua spontanea volontà tre dosi di cocaina ai carabinieri. Ma dopo aver controllato con cura il muretto a secco, i militari hanno trovato una scatola di mentine “Tic Tac”, avvolta con nastro isolante di colore nero, all’interno del quale erano celate ulteriori otto dosi di cocaina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri poi hanno perquisito il 23enne, trovandogli addosso la somma di euro 245 euro, occultata all’interno della scocca del telefono cellulare, ritenuta provento di spaccio. Il giovane quindi, i concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, è stato arrestato in regime di domiciliari per detenzione al fine di spaccio di stupefacente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nell'ospedale Melli cinque operatori sanitari e un paziente positivi

  • "Impossibile garantire distanziamento sociale", Carrisiland rinuncia alla stagione 2020

  • Scontro fra due auto sulla provinciale: feriti un uomo e una donna

  • Appropriazione indebita: 31 auto sequestrate dalla polizia a Brindisi

  • Positivi al Melli: Rizzo chiede conto alla Asl e nel frattempo chiude attività e spiaggia libera

  • Coronavirus, solo un caso in Puglia. Due morti nel Brindisino

Torna su
BrindisiReport è in caricamento