Personale in nero: denunciati e multati due ristoratori

L'accertamento nel corso di controlli condotti dai carabinieri della stazione di Ostuni e del nucleo dell'Ispettorato del Lavoro

OSTUNI – Estate, tempo di controlli sia per la corretta applicazione delle norme igienico-sanitarie che di quelle sul lavoro nei locali pubblici, soprattutto nelle località turistiche. I carabinieri della stazione di Ostuni, nel corso di uno di questi specifici servizi condotti assieme al Nucleo carabinieri dell’Ispettorato del Lavoro di Brindisi, hanno denunciato a piede libero i titolari di due attività di ristorazione a seguito delle violazioni riscontrate. In particolare, i militari durante le verifiche hanno rilevato che i dipendenti di entrambe le strutture non avevano effettuato adeguata formazione in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, non erano stati sottoposti alle prescritte visite mediche, non era stato elaborato il documento di valutazione dei rischi, ed infine non era stato nominato il medico competente per la sorveglianza sanitaria. Ai titolari delle due attività di ristorazione sono state contestate anche sanzioni amministrative per un importo complessivo di 10.000 euro. I controlli proseguono in altre località della provincia di Brindisi anche da parte di altre forze dell’ordine e degli enti preposti.

Potrebbe interessarti

  • Dopo Ferragosto, in forma con la dieta detox

  • Potassio, usi e benefici: perché assumerlo e gli alimenti che lo contengono

  • Smettere di fumare: trucchi e consigli per dire addio al tabacco

  • Falsi amici: gli alimenti che mangi per dimagrire, invece fanno ingrassare

I più letti della settimana

  • "Hanno aiutato il nostro bimbo, aiutateci a rintracciarli e ringraziarli"

  • Tragedia sulla superstrada: camionista travolto e ucciso da un'auto

  • Tamponamento sulla superstrada finisce con denuncia per rissa

  • Pulmino si schianta contro un albero: feriti sette braccianti, due sono gravi

  • Scontro sulla litoranea: mamma e due bambini in ospedale

  • La Polstrada recupera auto rubata dopo un inseguimento

Torna su
BrindisiReport è in caricamento