Preleva eroina da un muretto a secco, ma la polizia lo osserva: arrestato

L'uomo, pedinato dalle forze dell'ordine, tenta di disfarsi di due involucri di droga lanciandoli dal finestrino dell'auto

OSTUNI – Alla vista dei poliziotti ha lanciato dal finestrino della sua auto due involucri di eroina prelevati poco prima da un muretto a secco. Un 50enne di Ostuni è stato arrestato in flagranza di reato dai poliziotti del locale commissariato. L’uomo, tenuto d’occhio da giorni dagli agenti, è stato pedinato mentre, a bordo della sua auto, raggiungeva un muretto a secco in un terreno di campagna e dopo aver spostato alcune pietre, prelevava un paio di involucri di colore nero.

Una volta ritornato nella Città Bianca, il 50enne è stato sottoposto a un controllo dalla polizia. Gli agenti hanno subito recuperato i due involucri lanciati dall’auto, contenenti cinque grammi di eroina. Poi, fra le pietre del muretto a secco, i poliziotti hanno recuperato altri 27,50 grammi della stessa sostanza stupefacente.

L’indagato, già sottoposto all’affidamento in prova sempre per droga, dopo le formalità di rito è stato condotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’indaiora si concentrerà nell’individuazione della filiera di approvvigionamento dello stupefacente. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbarco in piena pandemia: decine di migranti rintracciati a Cerano

  • Coronavirus: due decessi a Carovigno, primo caso a San Donaci

  • Altri 23 casi in provincia di Brindisi: il bilancio sale a quota 148

  • Tre nuovi contagiati nel Brindisino e sei persone decedute

  • "Ora basta". I medici esasperati scrivono a prefetto e procuratore

  • Carovigno, imprenditore dona buoni spesa da 30 euro per persone in difficoltà

Torna su
BrindisiReport è in caricamento