Banditi armati assaltano la Tamoil: l'allarme li costringe alla fuga

Tentato furto a Specchiolla. Quattro uomini che indossavano tute bianche da lavoro hanno tentato di impossessarsi della colonnina self service

Foto di repertorio

CAROVIGNO – Hanno tentato di sradicare la colonnina dell’impianto self service, ma l’allarme li ha costretti alla fuga. Nel mirino dei banditi è finito il distributore di benzina Tamoil situato a Specchiolla, marina di Carovigno.  Le telecamere di cui è dotata l’area di servizio hanno permesso di ricostruire la dinamica dell’assalto, sulla quale indagano i carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni. 

Una Fiat Punto con quattro uomini a bordo ha raggiunto l’obiettivo intorno alle ore 3.30 della scorsa notte (fra domenica 17 e lunedì 18 marzo). Tutti e quattro avevano il volto coperto, oltre a indossare tute bianche da lavoro. Uno di loro era armato di fucile. Dopo vari tentativi di impossessarsi della colonnina in cui si inseriscono le banconote, l’allarme acustico ha scoraggiato i malfattori. 

Sul posto si sono recati i militari della stazione di Carovigno e i colleghi del Norm, ma non sono state rinvenute tracce che possano consentire l’identificazione dei delinquenti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva smarrito la bici e scritto un biglietto per ritrovarla: la polizia gliene regala una nuova

  • La spiaggia libera? E' mia, e me la gestisco io

  • Dal cantiere alle campagne: arrestati i vertici dell'Anonima rifiuti

  • Spaventoso incidente sulla strada provinciale: due persone ferite

  • Litoranea, scatta sosta selvaggia: parcheggi comunali ignorati

  • Ladri di angurie in trasferta nel Leccese: bloccati dopo un inseguimento

Torna su
BrindisiReport è in caricamento