Flash/ Armi e munizioni da guerra

BRINDISI - Un uomo di S.Vito dei Normanni, Angelo Urbano, è stato arrestato da personale della Squadra mobile di Brindisi per detenzione e porto illegale di armi e munizioni. Nel corso di una perquisizione, avvenuta in una zona di campagna, la polizia ha rinvenuto una pistola semiautomatica ed una ad aria compressa, corredate di munizioni anche da guerra. L'arresto è scattato dunque in flagranza di reato.

pistola

BRINDISI - Un uomo di S.Vito dei Normanni, Angelo Urbano, è stato arrestato da personale della Squadra mobile di Brindisi per detenzione e porto illegale di armi e munizioni. Nel corso di una perquisizione, avvenuta in una zona di campagna, la polizia ha rinvenuto una pistola semiautomatica ed una ad aria compressa, corredate di munizioni anche da guerra. L'arresto è scattato dunque in flagranza di reato.

Sull'operazione la Squadra mobile ha convocato una conferenza stampa per le 11,30 di stamani in questura, nel corso della quale saranno rese note le circostanze dell'arresto. Resta da vedere se le stesse sono collegatre a recenti fatti di cronaca come rapine, estorsioni o ferimenti. La polizia non ha rivelato ancora alcun particolare dei fatti.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Agente infedele intasca i soldi dei clienti: condannata compagnia assicuratrice

  • Cronaca

    “Sono io il rapinatore della gioielleria, gli altri non c’entrano”

  • Cronaca

    Incidente mentre pescava polpi, muore un pensionato

  • Cronaca

    Incontro di riflessione e preghiera ricordando Lorenzo Caiolo

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla statale 7: muore ex sindaco di San Vito

  • Morte ex sindaco: arrestato l'altro conducente, sotto effetto di alcol e droga

  • Auto si schianta contro un trattore sulla Brindisi-San Vito: un ferito

  • Brindisina uccisa a colpi di pistola in Brianza

  • Marijuana nello zaino: arrestata studentessa di 16 anni

  • Il commosso addio al professor Caiolo: "Una persona semplice, gli dobbiamo tanto"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento