Flash/ Il nome del bandito catturato

BRINDISI - Si chiama Alessandro Elia, di 31 anni, brindisino, il rapinatore catturato questa sera subito dopo la rapina alla gioielleria "Anna Longo" di via Filomeno Consiglio 10, a pochi metri dalla sede del Comune di Brindisi. Poliziotti della Sezione volanti e della Squadra mobile sono a caccia del complice.

Alessandro Elia dopo l'arresto

BRINDISI - Si chiama Alessandro Elia, di 31 anni, brindisino, il rapinatore catturato questa sera subito dopo la rapina alla gioielleria "Anna Longo" di via Filomeno Consiglio 10, a pochi metri dalla sede del Comune di Brindisi. Poliziotti della Sezione volanti e della Squadra mobile sono a caccia del complice (sembra che i rapinatori fosero due e non tre). Già recuperati oltre all'auto, una Lancia Lybra rimasta incastrata nello strettissimo Vico d'Orimini, anche una pistola ed il registratore di cassa asportato dalla gioielleria. Elia non è riuscito a sfuggire alla presa del gioielliere, con il quale era ancora in corso una dura colluttazione quando sono piombati nel negozio i poliziotti dell'equipaggio di una volante, che lo hanno ammanettato. Ora il rapinatore è in questura per essere interrogato. (La foto è di Gianni Di Campi)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attentato a Brindisi: bomba devasta l'ingresso di un bar in viale Commenda

  • Bollo auto e Documento unico di circolazione, le novità 2020

  • Muore schiacciato da un trattore: tragedia nelle campagne

  • Quanto costa una casa a Brindisi quartiere per quartiere

  • Lite in un locale: un uomo ferito al collo con un bicchiere rotto

  • Inseguimento si conclude con arresto, denunce e ritrovamento di auto rubata

Torna su
BrindisiReport è in caricamento