Flash/ Ricercato catturato nella villetta a mare

TORRE SAN GENNARO - E’ stato catturato alle prime luci dell’alba dai carabinieri del Nucleo investigativo, Cristian Tarantino, di San Pietro Vernotico, forse tornato a casa per le vacanze. Ha 25 anni e già una condanna 5 anni e mezzo da scontare.

Cristian Tarantino

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

TORRE SAN GENNARO -  Ha 25 anni e già una condanna  5 anni e mezzo da scontare dalla quale si era sottratto rendendosi irreperibile. Era in cima alla lista dei ricercati in provincia di Brindisi. E’ stato catturato alle prime luci dell’alba dai carabinieri del Nucleo investigativo, Cristian Tarantino, di San Pietro Vernotico, forse tornato a casa per le vacanze. Secondo quanto si è appreso Tarantino che fu arrestato per estorsione nel 2010 e una volta fuori aveva fatto perdere le sue tracce, era nascosto in una abitazione di Torre San Gennaro, dove vive la sua famiglia. Fatale per lui, quindi, il ritorno agli affetti più cari. I carabinieri lo hanno localizzato: hanno fatto irruzione nell’appartamento e lo hanno arrestato. Ulteriori particolari sull’operazione dei carabinieri e sui carichi pendenti di Tarantino, che è difeso dall'avvocato Francesco Cascione, verranno fornite in seguito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aveva smarrito la bici e scritto un biglietto per ritrovarla: la polizia gliene regala una nuova

  • La spiaggia libera? E' mia, e me la gestisco io

  • Dal cantiere alle campagne: arrestati i vertici dell'Anonima rifiuti

  • Spaventoso incidente sulla strada provinciale: due persone ferite

  • Litoranea, scatta sosta selvaggia: parcheggi comunali ignorati

  • Ladri di angurie in trasferta nel Leccese: bloccati dopo un inseguimento

Torna su
BrindisiReport è in caricamento