Razzia di Pasquetta nel villaggio confiscato: arrestati due fratelli

Si tratta di soggetti di Ceglie Messapica colti in flagrante da una volante del commissariato, a Costa Merlata

OSTUNI – Finiscono di festeggiare la Pasquetta in galera due fratelli di Ceglie Messapica, F.U. di 40 anni e P.U. di 43 anni, uno dei quali con precedenti per furto, sorpresi da una volante del commissariato di Ostuni mentre rubavano all’interno di un villaggio confiscato a Costa Merlata, affidato al Comune. L’equipaggio della volante era in perlustrazione lungo il litorale, dove si concentrano le gite della Pasquetta, quando hanno notato un motocarro Ape fermo a ridosso del muro di cinta del villaggio. I poliziotti hanno deciso di proseguire, ma solo per osservare a distanza la situazione.

I sospetti erano fondati. Poco dopo hanno fatto la loro apparizione due soggetti che cominciavano a caricare sul motocarro mobili e altro materiale trafugati dall’interno dei bungalow e delle villette. Alla vista dell’auto della polizia che si avvinava, i due hanno tentato una improbabile fuga con l’Ape, aggravando solo la propria posizione. È scattato poco dopo, infatti, l’arresto in flagranza di furto aggravato e di possesso di arnesi atti allo scasso, che sono stati sequestrati, mentre i mobili sono stati affidati al Comune di Ostuni in veste di custode giudiziale della struttura. I due arrestati sono stati trasferiti al carcere di Brindisi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brindisi-Taranto: attivato controllo giornaliero con Autovelox

  • Doppio inseguimento e lancio di chiodi dopo assalto a bancomat

  • Muore schiacciato da un trattore: tragedia nelle campagne

  • Quanto costa una casa a Brindisi quartiere per quartiere

  • Operaio investito: un collega insegue auto pirata e la blocca

  • Bollo auto e Documento unico di circolazione, le novità 2020

Torna su
BrindisiReport è in caricamento