Furti nelle auto parcheggiate sulla costa: scoperti i responsabili

Due denunce anche per furto di energia elettrica e reiterazione nella guida senza patente

Furti nelle auto, di energia elettrica e reiterazione nella guida senza patente. Denunciate quattro persone.

Furti nelle auto

A Carovigno i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della compagnia di San Vito dei Normanni hanno denunciato un 55enne e un 60enne della provincia di Taranto, con alle spalle reati contro il patrimonio, perché ritenuti responsabili di furti nelle auto parcheggiate nelle località balneari del litorale.

I colpi sarebbero stati commessi tra giugno e luglio scorsi. I ladri, che si muovevano a bordo di una Fiat Punto, spaccavano i finestrini delle auto impossessandosi di tutto ciò che c’era all’interno. Dopo un’intensa attività di controllo della zona i carabinieri sono riusciti a individuare i responsabili. I due tarantini sono ritenuti gli autori di quattro furti, anche se i colpi perpetrati sono molti di più. La Punto con la quale si muovevano è risultata essere intestata a un loro parente. I carabinieri sono riusciti anche a recuperare parte degli oggetti rubati.

Furto di energia elettrica

I carabinieri della stazione di Carovigno hanno denunciato un 34enne originario di Ostuni, per furto di energia elettrica. I militari a seguito di perquisizione domiciliare effettuata nell’abitazione di proprietà di un parente ultraottantenne, ma di fatto  nella piena disponibilità da tempo del 34enne, hanno riscontrato l’allaccio abusivo alla rete Enel. Dal controllo del contatore installato nell’abitazione, è emerso che lo stesso non era attivo, nonostante la luce del lampadario fosse accesa e gli elettrodomestici funzionanti. Dalle verifiche effettuate dai tecnici dell’Enel, che hanno messo in sicurezza l’impianto, è stato quantificato un consumo  non registrato pari a 46mila KWh per un controvalore di circa 10mila euro.

Reiterazione nella guida senza patente

A Oria i carabinieri hanno denunciato per “reiterazione nella guida senza patente” un 34enne di origine calabrese, residente a Oria. L’uomo è stato controllato in via Latiano, alla guida di un motociclo Piaggio Vespa di proprietà di una donna, sprovvisto della patente di guida mai conseguita, reiterando nell’arco del biennio la violazione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina: banditi tra la gente nella galleria Le Colonne

  • Omicidio Carvone: nuovi arresti per una sparatoria

  • Bollo auto non pagato: condono per importi fino a 1000 euro

  • Schiva una coltellata e costringe il bandito a mollare il bottino

  • Minacce e fucilata tra i bambini prima dell'agguato mortale

  • Dimostrazione gratuita di rianimazione cardiopolmonare con Albano Carrisi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento